Il ritorno del figliol prodigo: Pannozzo è di nuovo a casa

GYMNASTIC_STUDIOAgosto 2013 – Agosto 2014. Nella carriera sportiva di Attilio Pannozzo queste date saranno certamente ricordate rispettivamente per l’addio ed il ritorno al Gymnastic Studio. Eppure per chi conosce sia Pannozzo sia il presidente Biasillo nè di addio nè di ritorno si deve parlare. Un filo invisibile ha sempre legato e continuare a legare Pannozzo al Gymnastic,  un filo che neppure il suo passaggio alla Virtus Fondi la scorsa stagione è riuscito a spezzare. Quel temporaneo addio è stato, infatti, il pieno riconoscimento di quanto Pannozzo aveva dato sul campo e fuori dal campo per la società di Biasillo. Il presidente,  come il più amorevole dei padri,  vista la possibilità che si profilava per Pannozzo di calcare un palcoscenico quale quello della serie B, aveva acconsentito al suo trasferimento.

IL RITORNO – Quel gesto avrebbe rappresentato la piena manifestazione riconoscenza per quanto ricevuto da Attilio nel corso degli anni. Durante la passata stagione Pannozzo ha ampiamente dimostrato di meritare la serie B, ma ora che per impegni lavorativi il suo rapporto con la Virtus Fondi si è dovuto interrompere,  è stato naturale che si riallacciasse quello col Gymnastic. Nessun incontro, nessuna trattativa,  solo una semplice telefonata ha sancito ciò che entrambi già sapevano: per Biasillo si tratta di riabbracciare un figlio, per Pannozzo di ritornare a casa. Ed il suo ritorno rappresenta la classica ciliegina sulla torta, che va ad ultimare (forse) una rosa per mister Treglia quanto mai competitiva per la prossima stagione di C2.

Ufficio stampa

Related posts

Leave a Comment