Zonapontina:Ecco Il girone ufficiale. “Certi di questa rettifica, ora testa al campo”

Dopo l’allargamento del raggruppamento provinciale con l’inserimento di Aprilia, Fondi, Nettuno, Florida e Marina in casa Zonapontina si può pensare al campo. Napolitano: “Era quello che ci aspettavamo, girone molto impegnativo, bisognerà lavorare molto per essere all’altezza di queste ottime squadre”.

Era nell’aria ed è arrivata la conferma ufficiale. Lo strano ed insolito girone da 9 squadre ha superato anche le 12 formazioni pronosticate con l’inserimento di cinque nuove società. Dopo Lele Nettuno, Eagles Aprilia e Lido Il Pirata, ampiamente preventivate, arrivano anche Marina Club e Nuova Florida. “Siamo tornati alla normalità – ha detto il direttore generale della Zonapontina Mario Napolitano – ed è stato fatto in maniera importante perché queste sono tutte squadre di ottima qualità. Non conosciamo le ambizioni di ognuna ma non si può non riconoscere l’importanza del mercato di Lele Nettuno, Lido Il Pirata ed Eagles Aprilia che, da molti, è data come la favorita numero uno. Come avevamo detto ci saremmo aspettati un girone da 12 perché non avevamo notizie sul Marina Club che di fatto si è tirata dentro anche la Nuova Florida, un’avversaria molto quadrata che sicuramente farà bene anche quest’anno. Per noi è una vera bestia nera ma, al di là degli scontri diretti, lo scorso anno ha fatto un campionato egregio e di conseguenza andrà temuta moltissimo”. Girone impegnativo e difficile che partirà il 21 ottobre con altri 20 giorni di allenamento per la Zonapontina di mister Di Cesare. Dopo le prime uscite stagionali con under 21 e prima squadra della Virtus Latina Scalo la formazione rossoblu ha affrontato l’ottima under 21 del Città di Anzio ed il Cori Montilepini degli amici Locatelli e Ciuffa. Nel primo match casalingo tripletta per Cacciotti, doppietta di Quaresima e gol di Torelli e Mari mentre nel 5-5 di Cori sono andati in rete Vergara (due volte), Micheli, Pigini e Cacciotti. Due pareggi in rimonta per una squadra che è ancora work in progress come conferma il tecnico stesso: “Bisogna lavorare ancora molto – ha detto il mister Di Cesare – abbiamo delle buone basi dove costruire la stagione ma, in alcuni dettagli, siamo ancora indietro visto che in entrambe le gare siamo stati costretti a rimontare gol che ci siamo fatti praticamente da soli. Mi è piaciuta la reazione, ancora non siamo riusciti a fare una partita con la squadra al completo ma lo spirito è quello giusto. È normale però che alcune disattenzioni in campionato peseranno di più. In questo momento pensiamo al lavoro quotidiano perché, anche questa volta, sarà una stagione lunga ed impegnativa”.

Ufficio Stampa

Related posts

Leave a Comment