Purtroppo la dea bendata non è passata dal comunale di via Portella.

Il Monte San Biagio ha trovato di fronte una Mistral Città di Gaeta che pur di portare a casa punti pesanti ha pensato solo a difendersi ordinatamente ed a usare tutti i trucchi del mestiere. Parisella con qualche aggiustamento tattico ci ha messo del suo, proponendo una squadra ordinata che ha fatto una partita tutta anima e cuore. Il Monte San Biagio ha fatto la partita dall’inizio alla fine, anche se le azioni da gol da annotare sul taccuino sono poche, ma la Mistral ha eretto un vero e proprio muro a difesa del portiere Caso, senza mai impensierire il portiere locale Raso. Gli ospiti al 48′ appena iniziato il secondo tempo passavano in vantaggio su un angolo battuto da Vitale che trovava la testa di Di Florio che insaccava alla destra di Raso. Il Monte San Biagio attaccava a testa bassa e metteva in difficoltà la Mistral, che soffriva non poco ad arginare le folate dei Monticellani. Nel momento di massimo sforzo, al 89′ capitava sui piedi di Vuolo la palla per centrare il pareggio, ma il portiere ospite Caso di superava e toglieva la palla dal set deviandola in angolo. L’arbitro assegnava 5′ minuti di recupero ed al 95′ su una respinta corta di Caso si avventava sulla palla Di Vizio che metteva in rete (nettamente in posizione regolare) per il pareggio, ma l’arbitro veniva richiamato dall’assistente 1 ed annullava il gol per fuorigioco inesistente. Mistral Gaeta massimo risultato con il minimo sforzo. Nonostante la sconfitta i ragazzi di De Filippis mantengono la testa della classifica e domenica trasferta insidiosa a Sora.

Mercoledì turno di Coppa Italia casalingo Monte San Biagio contro Airone calcio.

MONTE SAN BIAGIO 0 MISTRAL CITTA DI GAETA 1

Related posts

Leave a Comment