Il Racing Fondi prende un punto anche da Cosenza

Sotto di una rete a tre minuti dalla fine e con un uomo in meno, il Racing Fondi trova la forza per pareggiare sul campo del fischiatissimo Cosenza e mettere all’attivo quello che è il quarto risultato utile consecutivo. Una brillante serie positiva che prosegue in virtù di un pareggio importante e meritato, firmato da Angelo Nolè, al suo terzo gol in quattro giornate.

Alla lettura delle formazioni non mancano di certo le sorprese, visto che in casa fondana mister Mattei non inserisce Corvia nella lista dei titolari, preferendo Mastropietro al fianco di Nolè, a loro volta supportati da Corticchia che rileva Lazzari, out dell’ ultima ora per un problema fisico. Confermato l’assetto di centrocampo, nella linea a quattro della difesa la novità è quella di Maldini, promosso titolare al posto di Tommaselli. Il Cosenza non si discosta molto da quello visto nel posticipo di Lecce, con la conferma di Baclet in attacco, e che per ovviare ai problemi allo zigomo rimediati in un contrasto di gioco nella gara contro i pugliesi, gioca con una vistosa protezione al volto. Il ritmo è subito interessante, ma eccezion fatta per qualche situazione iniziale (tiro di Corticchia dalla distanza di poco alto, successivamente cross basso dalla destra a centro area sul quale gli attaccanti fondani non riescono ad arrivare) la gara va rapidamente nelle mani dei padroni di casa; i quali non fanno cose eccezionali, ma riescono a controllare l’incontro senza problemi. Il primo vero segnale di pericolo giunge dopo ventotto minuti, con un calcio di punizione dai 25 metri (fallo di Vastola su Baclet) di Loviso che chiama Elezai a togliere il pallone dall’angolo alto con una prodigiosa deviazione in corner. Ma il giovane portiere tirrenico non può nulla, a nove minuti dall’ intervallo, sullo splendido tiro in corsa di Mungo, che insacca all’incrocio dei pali dopo aver scambiato con Baclet per il giusto vantaggio cosentino.

 

I fondani devono necessariamente scuotersi, ed è quello che si intuisce sin dalle prime battute della ripresa. L’undici tirrenico torna in campo con un altro piglio, inizia ad aggredire i padroni di casa assumendo il controllo della sfida: al 4’ Ricciardi manda alto da buona posizione, mentre all’ altezza del quarto d’ ora è De Sousa, da poco entrato, a chiamare Saracco ad uno spettacolare intervento su girata a seguito di angolo battuto da Quaini. Ma proprio il giovane centrocampista, qualche minuto dopo, è costretto a lasciare il campo per un cartellino rosso (fallo su Mungo) sventolatogli dall’arbitro con una severità esagerata, visto l’intervento non certo cattivo ed il contesto di una sfida assai corretta. Nel loro momento migliore i pontini rimangono in dieci, e per un tratto del match sembrano perdere spinta e lucidità, concedendo al Cosenza due pericolosi contropiedi, il secondo dei quali sventato a terra da Elezaj su tiro in corsa di Mungo. Nel finale, il tecnico fondano ridisegna la sua squadra, facendo esordire Corvia e giocando di fatto con tre attaccanti, mossa che inevitabilmente porta il Racing ad alzare nuovamente i ritmi. Ed a tre minuti dalla fine arriva il pari: Vasco serve in corridoio Nolè, che al limite dell’area controlla il pallone per insaccarlo a mezz’altezza alle spalle del portiere di casa. Gli ultimi sussulti non regalano altre emozioni, e la partita si chiude con un pareggio che piace molto di più ai fondani. I quali possono adesso attendere senza ansie il turno infrasettimanale di martedì (il Racing Fondi osserverà il suo turno di riposo) e proiettarsi al confronto casalingo di sabato contro la Sicula Leonzio con una condizione mentale più che positiva.

COSENZA-RACING FONDI 1-1

COSENZA: Saracco; Corsi, Dermaku, Idda, D’Orazio; Statella, Loviso (34’ st Pascali), Calamai; Mungo (30’ st Bruccini) Mendicino (25’ st Caccavallo), Baclet. A disp.: Perina, Pinna, Palmiero, Pasqualoni, Boniotti, Stranges, Trovato, Tutino, Gaudio. All. Braglia.

FONDI: Elezaj, Maldini, Vastola, Ghinassi (34’ st Corvia), Paparusso (29’ st Pompei); De Martino (1’ st Vasco), Quaini, Ricciardi, Corticchia (10’ st Ciotola), Mastropietro (10’ st De Sousa), Nolè. A disp.: Cojocaru, Addessi, Pezone, Serra, De Leidi, Tommaselli. All.: Mattei

Arbitro: D’Ascanio di Ancona (Lalomia-Bovini)

Reti: 36’ pt Mungo (C), 42’ st Nolé (F)

Note: spettatori poco meno di duemila, terreno sconnesso; al 19’ st espulso Quaini (F) per gioco falloso; ammoniti Corsi (C), Nolè, Ghinassi (F), recupero 1’ pt, 5’st.

Paolo Russso per Latina Editoriale Oggi

 

foto Michele De marco da Cosenza

Related posts

Leave a Comment