Serie C Gold:Meta Formia Basket Ball- Petriana 78-75

Al PalaFavoccia si iniziano ad affilare le armi in vista dei play-off, con una Petriana a ranghi ridotti sconfitta da Formia al termine di una partita davvero emozionante, anche perché degli assenti non si è sentita affatto la mancanza. Da sottolineare, peraltro, che si tratta della terza sfida stagionale tra queste due squadre, di fronte anche in Coppa Lazio e ormai informatissime sui pregi e i difetti degli avversari.
In effetti è davvero molto equilibrato l’avvio di gara, anche se nel finale dei primi 10′ minuti arriva un buon allungo da parte di Formia, che con Rodriguez sugli scudi tocca persino il +7 (22-15). Ma la Petriana non ci sta a fare da sparring partner, e con una difesa finalmente aggressiva si riporta in carreggiata. Sugli scudi Nero e il rientrante Rubinetti, mentre a causa di una distorsione alla caviglia Ficini è costretto ad abbandonare i suoi, privado la Petriana di un ottimo giocatore. Formia, però, è piuttosto in affanno in questo frangente, e dopo i 22 punti realizzati ad inzio gara ne mette a referto appena 13, tornandosene negli spogliatoi sotto 35-36. Al rientro dal riposo lungo percentuali al tiro molto alte per entrambe, con Formia che cerca molto il gioco nel pitturato, affidando il peso del proprio attacco a Rodriguez e Perez. Sul fronte opposto, però, Nero e Ferrarese iniziano ad aggiustare la mira oltre la linea dei tre punti, lasciando il match in sostanziale equilibrio (58-56 con 10′ da giocare). Finale tutto da giocare quindi,  in cui si mette in luce prima Gattesco, con tre canestri consecutivi, e poi Ferrarese, che con due triple in fotocopia tiene i papalini aggrappati alla partita (65-64 a 7′ dalla fine). Allora ci provano La Mura (gran secondo tempo) e Cota a rompere l’equilibrio, ma dopo il 72-67 a 3′ minuti dalla fine altra bella reazione da parte degli ospiti, che con un mini parziale firmato di 0-5 firmato da Nero e Rubinetti impattano a quota 72, delegando ogni verdetto agli ultimi 90″ secondi di partita. Capitan Rodriguez, in serata di grazia, sul ribaltamento di fronte realizza la tripla che può far capitolare i romani, ma Rubinetti non si tira indietro e con 30″ secondi da giocare è ancora parità, stavolta a quota 75. Nei secondi finali, però, il solito Rodriguez piazza la tripla vincente fissando il risultato finale sul 78-75 a favore del Meta, complice l’errore a fil di sirena di Ferrarese. Così, al netto dei troppi secondi tiri concessi, arriva la 7° vittoria in fila per i pontini, mentre Pazzi, sconfitta a parte, può essere decisamente soddisfatto dei suoi, capaci di giocarsela fino in fondo nonostante le pesanti assenze di Mouaha, Fokou e Mansutti.

La Squadra dedica la vittoria a una persona cara che al più presto vogliamo rivederla sugli spalti a gridare
“ Forza Formia”. In questo momento Noi tutti ti diciamo “ Forza “

Parziali: 22-15 / 13-21 / 23-20 / 20-19
Meta Formia: Di Rocco 0, Tardivi 4, Cota 8, Marziali n.e., Rodriguez 30, Norbedo 2, La Mura 11, Perez 6, Cardinale 13, Gattesco 4, Alessandrelli n.e., Polidori n.e.; Coach: Cardinale
Petriana: Melillo 6, Tozzi 4, Ferrarese 18, Forgione 1, Ficini 6, Nero 21, De Franciscis 0, Gasperini 6, Rubinetti 13; Coach: Pazzi

Ufficio Stampa Meta Formia

Related posts

Leave a Comment