Buon Pari per il Racing Fondi targato Pasquale Luiso

Torna a sorridere il Racing Fondi. Non per una vittoria, che era quella desiderata, ma per un pareggio che permette di spezzare la serie di cinque sconfitte consecutive. Contro il Catanzaro è 1-1, con i calabresi che approdano alla salvezza anticipata ed i fondani che, approfittando della sconfitta casalinga della Paganese, accorciano le distanze dalla penultima, puntando dritti all’obiettivo play out.

In casa fondana, cambiano gli uomini ma in fin dei conti non lo schema, già visto a Lecce: si parte con il 4-4-2 con licenza di 4-2-3-1, che prevede la medesima difesa che ha affrontato la capolista, con De Martino ed il rientrante Quaini a centrocampo, affiancati da Addessi e da Ciotola (all’esordio dal primo minuto), a supporto della coppia d’attacco Corvia (che talvolta arretra la sua posizione)-Mastropietro. Sulla sponda Catanzaro, il tecnico ospite recupera De Giorgi, Onescu e Nordi, che hanno scontato le loro squalifiche, ma solamente il terzo rimane in panchina; anche mister Pancaro non si sbilancia, in un momento particolarmente delicato della stagione, e conferma il 3-5-2 che gli ha consentito di vincere a spese del Siracusa. E sulle prime sono proprio i calabresi a farsi vedere in maniera pericolosa, tanto che Elezaj è costretto ad intervenire due volte su altrettante conclusioni pericolose di Letizia e Di Giorgi. La risposta dei padroni di casa arriva con una conclusione di Ciotola, parata a terra dal giovane portiere ospite, in avvio pimpante, ma nel quale il primo caldo fa comunque la sua parte. Ed a metà frazione ecco che i catanzaresi vanno in vantaggio con Spighi, che su un cross basso dalla sinistra ad opera di Zanini riesce ad anticipare compagni ed avversari, per piazzare la zampata vincente che finisce nell’angolo basso. La marcatura incassata non sembra scuotere i locali, che per diverso tempo sono incapaci di costruire qualcosa di apprezzabile, ed infatti alla mezz’ ora è Letizia a sfiorare la seconda rete, con una botta tesa ma centrale che trova la pronta opposizione di Elezaj. Il finale di primo tempo è tutto di marca pontina, con i rossoblù che assumono il controllo delle operazioni, senza però trovare la giocata giusta. Anzi, in pieno recupero, è il Catanzaro a far gridare al gol con Onescu, sul quale il portiere di casa si deve opporre con il corpo in uscita.

Ed il secondo tempo, iniziato senza squilli, “regala” il pareggio del Racing Fondi, con la spettacolare punizione di Addessi che, a girare dai 25 metri, insacca il pallone alle spalle di Marcantognini (la palla calciata dal tornante fondano coglie il palo e poi si insacca dalla parte opposta). Il tempo di vedere Elezaj opporsi di piede ad un rasoterra di Falcone che i locali si mangiano il raddoppio con Mastropietro che, dopo un veloce contropiede, a centro area non trova lo spazio giusto per colpire con la necessaria forza. Il pari sembra dare nuova spinta al Racing Fondi, e nel frattempo anche mister Luiso cambia qualcosa, passando al 4-1-4-1 dopo l’ingresso di Vastola. La squadra di casa non corre più particolari rischi, ma nel complesso sono i ritmi a calare in maniera importante: un po’ il primo caldo, un po’ la paura di perdere una partita in un momento così delicato della stagione sono gli elementi sembra condizionare le due contendenti. Nel finale di gara nessuno vuol prendere rischi, ed al triplice fischio dell’ ottimo D’Apice è pareggio. Che in fin dei conti sta bene ad entrambe, e che per il Racing Fondi rimanda il tutto alla prossima settimana: vincendo sul campo dell’Akragas già retrocesso non ci saranno problemi per l’approdo ai play out. Non è molto, ma in certi periodi è meglio accontentarsi.

RACING FONDI-CATANZARO 1-1

R. FONDI: Elezaj; Galasso, Polverini, Mangraviti, Paparusso; Addessi, Quaini (38’ st Vasco), De Martino, Ciotola (14’ st Pompei); Corvia, Mastropietro (26’ st Vastola). A disp.: Cojocaru, Ghinassi, Ricciardi, Corticchia, Pezone, Ricciardi, Stikas, Tommaselli, Sakai, Telloni. All.: Luiso

CATANZARO: Marcantognini; Riggio, Di Nunzio, Gambaretti; De Giorgi, Spighi, Maita (21’ st Puntoriere), Onescu, Zanini; Infantino, Letizia (7’ st Falcone-30’ st Marin). A disp.: Nordi, Nicoletti, Sabato, Van Ransbeeck, Marin, Badje, Falcone, Sepe, Corado, Valotti. All.: Pancaro.

Arbitro: D’Apice di Arezzo (Cecchi-Baldelli)

Reti: 21’ pt Spighi (C), 10’ st Addessi (F)

Note: spettatori 250 circa, calda giornata di sole, ammoniti Mastropietro, De Martino, Mangraviti (F), Gambaretti, Puntoriere (C); recupero 1’ pt, 4’ st

Paolo Russp per Latina Editoriale Oggi

Related posts

Leave a Comment