Vittoria per il Racing Fondi in casa dell’Akragas

Vittoria doveva essere, vittoria è stata. La seconda del girone di ritorno, la prima in trasferta della seconda parte di stagione, ed il Racing Fondi che supera senza problemi il fanalino e derelitto Akragas può adesso attendere senza ansie la disputa dei play out contro la Paganese. Sulla carta, con l’andata in terra pontina, ma se domenica prossima dovesse venir fuori qualcosa di clamoroso (rossoblù in casa contro il Bisceglie, campani che ospitano il Catanzaro) allora i rapporti di forza potrebbero cambiare. Ma per adesso può andar bene così.

Per la sua ultima apparizione stagionale, l’Akragas non cambia molto rispetto al recente passato, cercando più che altro di chiudere dignitosamente la stagione. Prassi consolidata in casa Racing Fondi: nel modulo (interpretazione elastica del 4-2-3-1) e negli uomini, visto che le varianti rispetto alla gara con il Catanzaro sono il rientro tra i titolari di Vastola a centrocampo con De Martino, e di Nolé, riproposto al fianco di Corvia. Il caldo la fa da padrone, e per le due squadre è difficile cercare subito il ritmo giusto; ad eccezione di una protesta nei minuti iniziale per un possibile rigore a favore degli ospiti, la gara scivola via senza particolari emozioni. Bisogna attendere la metà del primo tempo per vedere qualcosa: doppia situazione pericolosa per l’undici laziale, prima con Corvia e poi con Addessi, mentre al 29’ è un cross basso di Nolé a non trovare pronto Corvia per la deviazione vincente sottomisura. I siciliani non stanno però a guardare, ed alla mezz’ ora fanno gridare al gol con Sanseverino, la cui botta al volo a centro area termina fuori di poco per quella che è la chance più limpida della fase iniziale. Nel finale di primo tempo sono i fondani a rendersi maggiormente pericolosi, prima con Addessi, che a tu per tu con il portiere avversario ha perso l’attimo giusto per colpire a rete, e poi andando al gol grazie a Vastola, che un istante prima della conclusione ha colpito di testa insaccandolo sotto la traversa il pallone arrivato da un corner perfettamente disegnato da Ciotola.

Il gol incassato nel finale spegne anche la residua volontà da parte degli agrigentini di andare a caccia di un risultato importante, seppur platonico. Ha buon gioco il Racing, che dopo venti minuti trova il raddoppio grazie ad Addessi, a segno per la seconda domenica di fila, infilando con la “pancia” un cross arrivato dalla sinistra ad opera del neo entrato Pompei. Pochi minuti dopo lo stesso numero sette manca il raddoppio calciando a lato un assist di Corvia su traversone di Nolé (palla piazzata in corsa sul palo lontano, ma fuori di un soffio) ma il terzo gol arriva poco dopo grazie a Pompei, che da pochi passi si coordina mettendo al volo alle spalle del portiere un perfetto traversone di Galasso. Il resto del match è pura accademia (ci provano anche Nolé, su punizione, a trovare la rete, e Corvia, il quale trova l’ opposizione di Lo Monaco su un bel pallonetto ravvicinato), e nel finale c’è anche gloria per Elezaj. Infatti, il portiere rossoblù para in bello stile un rigore a Camarà, assegnato per un fallo sul giovane Noto, e poco dopo si oppone alla grande ad una conclusione di Minacori, che era appena entrato sul rettangolo di gioco. Dettagli finali di una partita che di storia ne ha avuta davvero poca.

AKRAGAS-RACING FONDI 0-3

AKRAGAS: Lo Monaco; Scrugli (42’ st Mannina), Ioio, Pisani (20’ st Noto); Canale, Saitta, Bramati, Caternicchia, Camarà (42’ st Minacori); Pastore, Sanseverino (42’ st Giorgio). A disp.: Vono, Raucci, Petrucci, Indelicato, Moreo, Dammacco, Gjuci, Moncada. All.: Criaco.

FONDI: Elezaj; Galasso, Polverini, Mangraviti, Paparusso (28’ Corticchia); Addessi (28’ st Sakai), Vastola (37’ st Pezone), De Martino (12’ st Quaini), Ciotola (12’st Pompei); Corvia, Nolé. A disp.: Cojocaru, Ghinassi, Vasco, Guarnieri, Rocchino, Mastropietro, Tommaselli. All.: Luiso.

Arbitro: Feliciani di Teramo (Dicosta-Perrelli)

Reti: 45’ pt Vastola (F), 20’ st Addessi (F), 27’ st Pompei (F)

Note: la partita si è giocata sul neutro di Siracusa; al 40’ st Elezaj (F) para un rigore a Camarà (A); ammoniti Saitta, Bramati (A); recupero 1’ pt, 4’st

Paolo Russo per Latina Editoriale Oggi

Related posts

Leave a Comment