LA CARBUREX GAETA SUPERA IL FONDI NELLA PRIMA BATTAGLIA DELLA 5ª FASE

Coach Onelli: «Soddisfatto ma consapevole di non avere ancora la vittoria tra le mani»

Biancorosso è il colore della vincitrice della prima battaglia. Ma la guerra è ancora lunga, e tutta da combattere. Perché la Carburex Gaeta, superando l’HC Fondi nella gara d’andata della 5ª fase, è consapevole di aver fatto un gran passo in avanti verso la conquista del girone unico, ma sa altrettanto bene che nulla è ancora deciso e che i rossoblù venderanno la propria pelle a caro prezzo.
Quello andato in scena al Palasport di Fondi è stato un match pieno di emozioni, come del resto ci si aspettava, in cui i gaetani hanno potuto contare sulla presenza di una ricca e affettuosa tifoseria, al pari dei propri avversari, riuscita a cancellare l’handicap di dover disputare un impegno così delicato tra mura amiche che di fatto sono casa altrui.
Con un’ottima partenza, i ragazzi di coach Onelli hanno saputo imprimere il proprio ritmo, costringendo i fondani ad un inseguimento mai totalmente completato. A fare la differenza, una difesa attenta e precisa guidata da Filipovic Antonio e Amendolagine tra i pali (che ha anche segnato una rete direttamente dalla sua porta), ed una manovra offensiva rapida ed efficace, con Bono e Morello autori rispettivamente di 8 e 7 sigilli, seguiti da Lombardi e Amato, entrambi a quota 4.

LA CRONACA – Dopo quasi 3 minuti di studio, ad aprire le danze è capitan Ponticella, che dà il via al primo importante allungo locale: in collaborazione con Antonio, Davide Ciccolella, Amendolagine e Bono, si raggiunge presto il 6-2 che obbliga De Santis al timeout. La situazione non cambia, perché Morello prosegue la corsa e al 12’ il tabellone parla di 8-2. Al 15’ il distacco rimane invariato, 10-4, ma il Fondi non molla la presa e, aiutato dalle parate di Soliani, con un parziale di 6-1 ritorna alle calcagna, 11-10. Lo strappo non viene ricucito, la marcia gaetana nuovamente ingranata e negli spogliatoi si arriva sul 16-12.
L’inizio della ripresa è di marca “ospite”, con Matha e D’Ettorre (top scorer con 9 gol) che accorciano le distanze, mentre coach De Santis chiama in causa anche Stefano Di Manno. La Carburex stavolta fa più fatica a ripartire, Filic e compagni rimangono a distanza ravvicinata (20-17 al 13’), nonostante gli interventi di Amendolagine e Cienzo, anche dai sette metri. È il rigore trasformato da Amato a suonare la nuova carica, e al 21’ i padroni di casa ristabiliscono il +6, 26-20. Ma non è finita. Stefano Di Manno, che di arrendersi proprio non vuole saperne, diventa protagonista degli ultimi minuti di gara, firmando il -3 (27-24) e il successivo -4 (29-25), rispondendo alle prodezze di Lombardi. Il Gaeta non si ferma, Antonio raggiunge il 30-25, a 50” dal termine, ed ha anche la palla del +6, ma l’occasione non va a buon fine. Ne approfitta invece proprio Di Manno, che da centrocampo allo scadere riesce a sorprendere Cienzo e fissa il risultato sul 30-26.

IL COMMENTO DI COACH ONELLI – «Non nascondiamo di avere un po’ di amaro in bocca, perché avremmo potuto concludere con un vantaggio di +6, ma devo dire che prima dell’inizio della gara avrei firmato per un punteggio del genere. Lo conserviamo, lo abbiamo meritato, e sono soddisfatto dei miei ragazzi perché siamo partiti bene proprio come avevo chiesto. Ringrazio i tifosi gaetani, si sono fatti vedere e sentire e ci hanno dato una grande mano e sostenuto nei momenti di difficoltà. Anche grazie a loro siamo riusciti a conquistare questo risultato. Non mi è piaciuta molto la difesa degli ultimi minuti, ma viceversa sono contento di quanto fatto dalle ali. È stata una battaglia che ha lasciato il segno, questa settimana ci servirà per recuperare energie e poi riprenderemo al massimo in vista del ritorno. Sarà un altro impegno difficile, che dovremo affrontare con la consapevolezza di non aver ancora la vittoria tra le mani, perché il Fondi è una grande squadra e quell’ultimo gol da centrocampo ci fa capire di che pasta è fatta».

APPUNTAMENTO – L’incontro di ritorno tra Carburex Gaeta e Hc Fondi è previsto per sabato 19 maggio, alle ore 20:00, sempre presso il Palasport di Fondi, in via Mola di Santa Maria (ingresso libero). Si partirà dal 30-26 dell’andata. Per approdare al girone unico, i biancorossi potranno vincere, pareggiare o perdere con uno scarto di tre gol; in caso di sconfitta con uno scarto di quattro gol, ad avere la meglio sarà chi avrà segnato il maggior numero di reti fuori casa (il Fondi nella gara di andata, il Gaeta in quella di ritorno); in caso di replica del 30-26, ma a parti invertite, la decisione sarà affidata ai tiri di rigore.

CARBUREX GAETA – FONDI 30-26 (p.t. 16-12)
CARBUREX GAETA: Amendolagine 1, Cienzo, Lombardi 4, Ponticella 1, Amato 4, Ciccolella D. 2, La Monica, Lodato 1, Bono 8, Morello 7, Ciccolella A., Gallo, Antonio Filipovic 2, Pantanella. All: Salvatore Onelli
FONDI: Scavone, Soliana, Pestillo, Filic 5, D’Ettorre 9, Mathà 4, Conte 1, Dall’Aglio, Zizzo 1, Mangiocca, Lauretti, Di Manno G, Di Manno S. 4, Rigante 2. All: Giacinto De Santis
ARBITRI: Zendali – Riello

Alessandra Aprile
Ufficio Stampa Gaeta Sporting Club

Related posts

Leave a Comment