Il Formia Calcio risponde e annuncia querela contro l’articolo pubblicato su H25.tv

In merito all’articolo pubblicato dalla testata on line h25.tv la Società Sportiva Formia annuncia pronta querela per diffamazione. Tale annuncio è esperito all’unisono dal Presidente in carica Alberto Rossini e dall’ormai prossimo Patron Enzo Falco che precisano: l’articolo in questione è diffamatorio per la Società, per tutti coloro che ne fanno parte e che ne hanno fatto parte, per le famiglie dei nostri ragazzi e per l’intera città di Formia. Pertanto chi ha scritto quelle parole e fatti diffamanti, e chi le ha suggerite, ne risponderà nelle sedi legali opportune. Non permetteremo a nessuno che su questa gloriosa società venga gettato ulteriore fango. In quell’articolo ci sono una infinità di inesattezze tra cui le più gravi i “centinaia di migliaia di euro di debiti ed i calciatori non pagati”. Fermo restando che tutte le società di calcio hanno debiti, dalla serie A alla Promozione, le cifre indicate in quell’articolo sono nettamente false, così come è falso il fatto che i calciatori non siano stati pagati per la stagione appena conclusa. Falso è il punto in cui si parla delle trasferte a rischio. Il Formia Calcio ha presenziato in ogni partita ed ai calciatori non è mancato mai neppure l’approvvigionamento durante le partite fuori casa. Relativamente allo Stadio, che dire, abbiamo più volte pubblicato sui nostri canali social tutte le migliorie apportate ad una struttura fatiscente, migliorie realizzate dai nostri collaboratori con l’aiuto degli sponsor ed a costo zero, senza chiedere un solo centesimo al Comune che se ne è sempre altamente fregato dello Stadio di Maranola. Falso è il mancato pagamento delle bollette di luce, acqua e gas, perché semplicemente sono a carico del Comune e quindi mai si è stati in sofferenza economica per tale fatto. Falso è che il manto erboso sia l’unica cosa buona che c’è, perché l’uso indisciplinato e non regolarizzato di quel campo lo ha ridotto prima del tempo in pessime condizioni, tanto che la commissione di valutazione della FIGC ha dato si è no un altro paio di anni di “vita”. Tutto falso. Tutto creato a mestiere da qualcun che già lo scorso anno ha tentato di destabilizzare, di tirare in mezzo imprenditori di altre città usandoli a proprio piacimento. Unica cosa certa è che non staremo a guardare. Oltre che a rimettere in piedi la S.S. Formia sotto il profilo sportivo, la difenderemo contro questi sciacalli che si vantano di aver fatto la storia del Formia ma in realtà sono gli unici responsabili di questo stato di cose.

Il Formia si ama e si difende, sempre.

Alberto Rossini Enzo Falco

Related posts

Leave a Comment