Ecco chi e come può stare nel recinto degli spogliatoi

E’ stata rilevata, prima, durante ed al termine delle gare, all’interno del recinto spogliatoi, l’indebita presenza di numerose persone, non aventi titolo, che, il più delle volte, creano momenti di tensione tra le parti ed anche nei confronti degli ufficiali di gara.

Al fine di normalizzare tale situazione, si elencano le seguenti disposizioni, a cui le Spett.li Società dovranno attenersi scrupolosamente:

– 20 minuti prima dell’inizio della gara, il/i cancello/i di accesso al recinto spogliatoi, tutte le persone non iscritte negli elenchi di gara dovranno uscire e collocarsi in tribuna. Pertanto avranno titolo a restare nel recinto spogliatoi per la squadra ospitante, il dirigente addetto all’arbitro, il dirigente accompagnatore ufficiale, il medico, l’allenatore, ed il massaggiatore.

Per la squadra ospite, il dirigente accompagnatore ufficiale, il medico, l’allenatore ed il massaggiatore. Sarà consentita, inoltre, la presenza del guardiano del campo, che avrà cura di vigilare sugli spogliatoi, del commissario di campo, ove designato, il quale potrà collocarsi in qualsiasi parte del campo, per svolgere, al meglio, il suo compito, dell’eventuale osservatore arbitrale, previa dimostrazione della sua identità e con relativa designazione rilevabile anche in via telematica, che potrà accedere agli spogliatoi, non prima che siano trascorsi almeno 10 minuti dal termine della gara.

L’accesso di altre persone e dei rappresentati della stampa, sarà consentito, in condizioni di normalità, trascorsi almeno 20 minuti dal termine della gara.

– In caso di situazioni di contestazione nei confronti degli ufficiali di gara, o di componente della squadra ospite, sarà dovere, ai sensi dell’art. 62 delle NOIF, del dirigente addetto all’arbitro, o del dirigente accompagnatore ufficiale della società ospitante, attivarsi, presso le Forze dell’Ordine.

– Negli impianti sportivi, dove esiste la presenza della pista di atletica o dove le linee di fondo, si trovano ad una distanza di almeno 10 metri dalla rete di protezione, sarà consentito alle Società ospitanti, che lo ritengano necessario, utilizzare propri tesserati, per svolgere il compito di raccattapalle. Tali soggetti, in un numero massimo di 6, dovranno essere elencati su carta ufficiale della Società, ed identificati dall’arbitro prima della gara.

– Sarà consentita, la presenza di fotografi, che avranno cura di accreditarsi presso la Società ospitante i quali dovranno consegnare all’arbitro, un proprio documento di identificazione. Dovranno operare, facendo bene attenzione a non intralciare con la loro presenza, i partecipanti, a qualunque titolo, alla gara. Svolgeranno il loro compito, provvisti di una pettorina, con indicata la scritta “Fotografo”.
La segreteria del Comitato e i Delegati Provinciali, sono a disposizione per eventuali chiarimenti e precisazione.

www.lnd.it

Related posts

Leave a Comment