“La Palla Ovale” del Rugby sempre più nella scuola: noi siamo il futuro

La scuola è da sempre luogo ideale per promuovere lo sport e atteggiamenti positivi nei confronti di attività fisiche. Con i suoi valori di onestà e libertà, lo sport offre ai ragazzi un terreno fertile per incoraggiare lo sviluppo sociale e morale, in quanto, attraverso pratiche cooperative di squadra, può fornire una base solida per la promozione della responsabilità individuale e collettiva. L’istituto comprensivo Plinio da sempre, cura con la massima attenzione lo sport in una prospettiva integrata di sviluppo armonico del ragazzo e rinnova ,anche per l’anno anno scolastico 2018/2019, la collaborazione,ormai consolidata negli anni, tra il nostro l’istituto Plinio Il Vecchio di Cisterna di Latina e la Società sportiva Kiwi Cisterna Rugby. Il Dipartimento di Scienze Motorie della Plinio porta avanti cosi, questa tradizione che sta ottenendo sempre più successo tra gli studenti della scuola ,che affrontano l’impegno sportivo e l’ora di Educazione fisica divertendosi, “sfoderando” grinta e tanta voglia di giocare. E’ un’attività davvero formativa, non solo per il fisico dei piccoli giocatori, cui dona velocità e resistenza, ma anche per lo spirito: la lealtà e il coraggio, soprattutto, sono doti che in campo vengono sempre stimolate e gratificate. Sono proprio questi principi che rendono il gioco del rugby fortemente educativo, in quanto insegna ai ragazzi a proseguire, sempre, in campo, come nella vita, sia nelle situazioni positive che in quelle negative, perseverando nell’impegno senza mai scoraggiarsi. E’ lo sport di squadra per eccellenza che pone le basi, non solo per la destrezza nelle azioni di gioco, finalizzata a superare l’avversario, ma anche per la cooperazione di un gruppo, la disciplina e il rigore dell’azione. Non c’è scuola migliore per prepararsi alla vita”. Il rugby è sport di contatto in cui si “combatte”: da ciò deriva uno sviluppo delle capacità di autocontrollo dei praticanti. Sono infatti tante le situazioni nelle quali l’aggressività e la determinazione, che rappresentano qualità ricercate nei piccoli giocatori, devono essere controllate e non possono, mai e per nessun motivo, sfociare nella violenza fine a se stessa. Come per gli anni precedenti anche per questo, alla fine del progetto ,verranno selezionati gli studenti più dotati e capaci, saranno formate 2 squadre (una maschile e una femminile) che prenderanno parte ai Giochi Sportivi Studenteschi. In più, altra novità, il 24 novembre alcuni studenti dell’Istituto accompagnati dai Docenti di Scienze Motorie avranno l’occasione di vedere il Match di rugby allo stadio Olimpico tra la Nazionale italiana e la Nazionale più forte del Mondo della Nuova Zelanda per viversi tutta l’atmosfera particolare di una partita cosi suggestiva. Il Prof. Della Valle e la Prof.ssa Volpi ci tengono a ringraziare il Direttore Tecnico della società e del settore giovanile “Coach Alessandro Bascetta” sempre disponibile, nel proporre svariate attività tecniche/propedeutiche e didattiche di questo affascinante sport, mettendo a disposizione i propri materiali ma soprattutto la sua professionalità. Un ringraziamento, infine, viene rivolto alla Dirigente dell’Istituto Fabiola Pagnanelli , sempre molto attenta ai ragazzi del suo istituto,senza la quale non si sarebbe potuta promuovere una sana crescita psicofisica attraverso la pratica sportiva.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Related posts

Leave a Comment