Fondi Calcio TOP. L’ orizzonte è… rossoblù

Regalare e regalarsi un fine settimana di alto spessore sta diventando una consuetudine piuttosto piacevole in casa Fondi Calcio. Dalla prima squadra alle giovanili, l’orizzonte luccica e si colora di rossoblù, viste le ripetute gioie che sono arrivate. Per la gioia degli appassionati e degli addetti ai lavori, tutti i giorni al servizio del club con pura e sana passione. LA PRIMA SQUADRA Il titolo di campione d’inverno è arrivato con due turni di anticipo per il gruppo del player manager Aldo Monforte. La vittoria (decima su undici partite) ottenuta con la Vindex Gaeta grazie alle reti di Conte e di Di Fazio, unita alla sconfitta del Vallemaio, stende un tappeto sotto i piedi dei fondani: 5 lunghezze di vantaggio sulla seconda e 9 sulla terza, miglior attacco e miglior difesa. Se son rose…
L’ UNDER 17 La sfida con l’Itri non è mai delle più semplici, ma gli Allievi di Alessandro Parisi hanno fatto il loro nel modo migliore, ovvero andare a caccia della vittoria e rimanere nella scia delle migliori del girone. Successo di misura per 2-1 con le segnature di Pesce e di bomber Gargiulo, per fare il paio con la vittoria della settimana precedente e far capire a tutti di esserci. Fino in fondo.
L’UNDER 16 La capolista del girone interprovinciale di categoria si chiama Fondi. E la conferma è arrivata con i tre punti arrivati a spese del Cori Monti Lepini: una rete di Jacopo Gargiulo, bomber polivalente, basta per vincere ancora e mettere il proprio muso davanti a quello di tutti gli altri.
L’UNDER 15 I Giovanissimi regionali avevano di fronte l’ostacolo forse più difficile, quella Pro Calcio Cecchina seconda della classe. A capo di un confronto che definire scorbutico è poco, i giovanotti nostrani ne sono venuti fuori calando un poker di assoluto livello, incamerando tre punti d’ oro e rimandando a casa gli avversari con le pive nel sacco. Ma soprattutto dando la conferma che per il discorso di vertice ci sono anche loro.

in foto: il Responsabile del settore giovanile Massimiliano Noccaro

Related posts

Leave a Comment