IL GAETA SALUTA AMENDOLAGINE CON UNA VITTORIA! Il Presidente Antetomaso: “Un vero professionista, decisivo anche oggi!”

Sacrificio, tenacia, lucidità, audacia: sono questi i fattori che hanno permesso alla MFoods Carburex Gaeta di superare il Bologna 28-26 e conquistare due punti fondamentali nella lotta per non retrocedere. Una partita che nei primi dieci minuti di gioco sembrava già messa in cassaforte e che ha visto i biancorossi dover fare i conti con lo strapotere fisico di Allan Pereira, miglior marcatore dell’incontro con 10 reti, e la grinta dei felsinei, consapevoli di essere di fronte ad una ghiottissima occasione per ridurre il gap con le avversarie.
Autori di numerose parate in diversi frangenti della gara i due portieri Scavone ed Amendolagine, migliori in campo tra le fila gaetane. Ultima apparizione con la maglia biancorossa per l’estremo difensore pugliese: volerà infatti in Portogallo per motivi professionali.
In coda alla classifica succede di tutto: Cologne sconfigge Merano e l’aggancia a quota 11, mentre Cingoli batte Fondi e sale a 9 punti, uno in meno della compagine del Golfo, stabile in dodicesima posizione.

📝LA CRONACA
Partenza in tutta scioltezza per il Gaeta che in otto minuti si porta sul 4-0 con Petrychko, Lombardi e due pregevoli reti di Marino. Pereira sblocca l’attacco rossoblu, ma al 16′ il risultato vede ancora i padroni di casa condurre 8-4. Bastano cinque giri di lancette al Bologna per raggiungere il pareggio: 9-9 e tutto da rifare per i biancorossi.
Al 26′ primo vantaggio felsineo, Lombardi impatta, ma è ancora Pereira a realizzare l’11-12 con cui gli ospiti conducono il match all’intervallo.
In apertura di ripresa Scavone piazza tre parate consecutive, ma al 3′ nulla può sul cecchino brasiliano che insacca il +2 ospite, subito annullato da Aragona e Cascone. Gaeta potrebbe sfruttare il momento, ma in fase offensiva commette troppi errori d’ingenuità e Bologna ne approfitta per imporre un break di 3-0. Lo Sporting Club accusa il colpo, ma è bravo a sfruttare lo svantaggio per caricarsi e reagire impetuosamente con Amato e Cascone che al 43′ sfrutta un rimpallo ed agguanta il pareggio (18-18) beffando Rossi con un fantastico pallonetto spalle alla porta. L’eurogoal del pivot biancorosso è un’iniezione di fiducia per gli uomini di Onelli che continuano a tener testa ai bolognesi in una lotta punto a punto sino al 20-20 del 49′. Da qui show tra i pali: prima Scavone, poi due rigori neutralizzati da Amendolagine, sbarrano la porta agli ospiti, mentre l’attacco della MFoods Carburex sfrutta una superiorità numerica e gli spazi lasciati dalla difesa emiliana per realizzare in meno di 6 minuti un parziale di 5-0 che di fatto ammazza la partita. La formazione di Cocchi prova a riaprire i giochi con Nardo, ma il sottomano di Petrychko e due reti di Lombardi chiudono i giochi, con Bologna che nell’ultimo minuto rende meno amaro il passivo. 28-26 al triplice fischio con il pubblico che omaggia Marco Amendolagine con una lunga standing ovation.

🎙️LA PAROLA A COACH ONELLI
“Questi due punti forse pesano per Bologna molto più che per noi nel senso che era una partita da vincere ma non abbiamo fatto nulla, perché Cingoli insegue e rimarrà attaccato, Cologne è lì, siamo tutti lì. Comunque fa bene al morale, ci voleva assolutamente perché stiamo lavorando bene e dobbiamo avere fiducia in quello che facciamo. Secondo me con Bressanone sarà un match equilibrato, ma dipende da noi perché loro in casa sono molto forti e c’è un buon ambiente positivo per loro, quindi dobbiamo essere bravi e concentrati a sfruttare gli errori che loro ci concederanno. Anche Bologna ci ha concesso molti palloni, chiaramente anche per merito nostro perché abbiamo difeso in una certa maniera nel secondo tempo quindi diciamo che andiamo lì con nulla da perdere ma con la consapevolezza che possiamo fare bene.”

🎙️LA PAROLA AL PRESIDENTE ANTETOMASO
“Un saluto a Marco Amendolagine che oggi ha disputato l’ultima partita con la maglia della MFoods Carburex Gaeta. Si è comportato da vero professionista entrando negli ultimi dieci minuti ed imprimendo il suo marchio. Noi ci abbiamo sempre creduto, va via per impegni di lavoro, però ha voluto marcare questo ultimo match parando due rigori e dando sicurezza alla squadra, permettendoci di vincere questa partita molto delicata.”

🎙️LA PAROLA AL CAPITANO AMENDOLAGINE
“Era un match molto particolare, sia per i fini della classifica dove era proprio un vero e proprio scontro diretto, sia personalmente visto che sapevo che sarebbe stata l’ultima partita. Volevo lasciare un ottimo ricordo di me, penso che ci sia riuscito e soprattutto abbiamo conquistato questi due punti fondamentali. Partita dura e difficile, siamo riusciti a chiuderla negli ultimi cinque minuti anche se abbiamo avuto un ottimo avvio. Sì, sono dispiaciuto di andar via per motivi lavorativi e di lasciare le cose incompiute, ma sono fermamente convinto che i ragazzi possano raggiungere il traguardo della salvezza. Mando loro un in bocca al lupo, io sarò comunque uno dei principali tifosi dello Sporting Club!”

IL TABELLINO:

MFOODS CARBUREX GAETA: Scavone, Amendolagine, Randes, Di Giulio 3, Cascone 2, Lombardi 6, Ponticella, Amato 6, Uttaro, Marino 4, Ciccolella, Petrychko 2, Miceli, Antonio 2, Aragona 3, La Monica. All. Onelli
BOLOGNA UNITED: Leban, Rossi, Nardo 2, Cimatti 3, Garau, Argentin 2, Racalbuto, Savini 2, Pereira 10, Riccardi 1, Martini, Hari 1, Santolero 1, Mula, Zaltron, Pasini 4. All. Cocchi.

📊GLI ALTRI RISULTATI:
Cingoli – Fondi 27-22
Conversano – Brixen 32-21
Ego Siena – Bozen 20-36
Junior Fasano – Trieste 24-21
Pressano – Cassano Magnago 26-25
Cologne – Merano 22-19

🏆LA CLASSIFICA AGGIORNATA:
Bolzano 27 pti, Pressano 23, Cassano Magnago 22, Conversano 21, Acqua & Sapone Junior Fasano 16**, Ego Siena 14, Trieste 13, Banca Popolare di Fondi 13, Brixen 12*, Metelli Cologne 11, Alperia Merano 11*, MFoods Carburex Gaeta 10, Cingoli 9, Bologna United 4

*una partita in meno
**due partite in meno

(📷 Fabrizio Di Giulio)

Gianmarco Tiralongo
Ufficio Stampa Gaeta Sporting Club 1970

Related posts

Leave a Comment