Arena Cicerone dilaga contro la vice capolista Citat di Sora

Sotto una pioggia davvero inaspettata, visto com’era iniziata la giornata, si è disputata oggi, domenica 28 Aprile, una partita importantissima, sia per l’Arena Cicerone sia per il Città di Sora. La prima per continuare a vedere il faro dei play off senza perdere la rotta; la secon- da per mantenere quel secondo posto in classifica che le avrebbe portato sicure agevola- zioni nello svolgimento dei play off stessi. Contro un’Arena così, però non c’era niente da fare. Anche se una partenza col freno a mano tirato ha portato, in pochi minuti, a un passi- vo di zero a tre, si è vista, finalmente, un’Arena che non ha perso la testa e che, prendendo un po’ di misure, è arrivata all’intervallo sul quattro a due per gli avversari. Durante l’inter- vallo, però, l’Arena Cicerone deve aver fatto il pieno di super e non di gasolio e deve aver messo a punto il motore. Rientrata in campo, con una partenza a razzo ( pressione costante tutto campo ) è riuscita, non solo a pareggiare ma, anche, a portarsi due punti avanti che le hanno permesso di gestire al meglio la partita senza

però distrarsi e perdere la dovuta concentrazione. Punteggio finale otto a cinque per l’Arena. Mattatori della partita sono stati i due portieri: per l’Arena Roberto Ca- pomaccio ha confermato il suo splendido stato di for- ma. Da segnalare anche la prestazione di Rodolfo Troc- chia, per gli amici Rudy; con due gol e due splendidi as- sist vincenti ha onorato il suo rientro in squadra. Il Pre- sidente Macone, felice e commosso per la bella prova, ha dichiarato:” Giocando così sarei stato contento an- che se avessimo perso!” Allora doppiamente contento Presidente! Adesso ci aspetta l’Arpino in trasferta e dopo il turno di riposo da passare col fiato sospeso in attesa dei risultati delle squadre che corrono, come noi, per i play off.

Related posts

Leave a Comment