La Volley Terracina liquida Marconi e torna seconda.

CAMPIONATO REGIONALE DI PALLAVOLO FEMMINILE – SERIE C – GIRONE A12° GIORNATA DI RITORNO – PARTITA DEL 28/04/2019

VOLLEY TERRACINA – APD MARCONI STELLA ROMA = 3 – 1 (25-27; 25-18; 25-16; 26-24)

VOLLEY TERRACINA: Pizzuti 20, Carrisi 9, Furlanetto 10, Michelessi 1, Mancini 20, Mariani 13, Scorsini, Pina, Pisacane (L1), Magrin (L2). n.e. Massa, Polverino, Terenzi. 1° all. Pesce, 2° all. Rigoni.
APD MARCONI STELLA: Proietti 4, Cardile 3, Mufficoni 3, Di Nepi 15, Guidi,Righi 10, Anticoli 18, Ludovisi 3, Rossetti (L). 1° all. Babusci, 2° all.Mengarelli.
Arbitri: Di Pofi, Zago.
Terracina: Bv 11, Bs 7, M 8
Volley Friends: Bv 5, Bs 8, M 4
Durata set: ’30, ’24, ’24, ’30.

La Volley Terracina torna al secondo posto della classifica dopo la
vittoria sofferta, quanto importante sulla Apd Marconi, che ha combattuto
fino all’ultimo punto prima di cedere alle padrone di casa.
Presentatosi ai nastri di partenza in formazione molto rimaneggiata, causa
le defezioni di entrambe le palleggiatrici titolari e della De Bellis,
coach Pesce ha dovuto fare di necessità virtù, schierando in cabina di
regia la giovanissima Michelessi (2004), a partita in corso schierare
un’altra giovanissima come libero, Magrin (2005) e tenere in panchina la
seconda palleggiatrice, sempre delle giovanili, Terenzi (2004). La
situazione quindi in avvio non era rosea, male ragazze sono state brave a
tirare fuori gli artigli nei momenti di difficoltà e aiutare il più
possibile le due giovani matricole, all’esordio in serie C.
Terracina in balia delle avversarie nelle prime giocate, con il tabellone
che segna 6-0 Marconi, con le biancocelesti entrate in campo un po’
intimorite. Dopo un po’ di assestamento iniziano a fare punti ma sono
sempre le romane a comandare, fino alla graduale quanto attesa rimonta del
Terracina che si porta ad una lunghezza di ritardo 12-11, dando segnali di
ripresa evidenti, grazie anche alle giocate delle due giovanissime,
Michelessi e Magrin, una volta vinta l’emozione del battesimo del campo.
In breve però, complice qualche errore in fase di costruzione, Terracina
subisce un parziale di 3-0 che manda Marconi avanti 20-17, ma le ragazze
di Pesce sono ancora vive e reagiscono negli scambi successivi, operando
il sorpasso sul 22-21, arrivando poi a giocarsi ai vantaggi il parziale,
chiuso da Marconi con l’ace della Cardile sul 27-25.
Impatto totalmente diverso ad inizio secondo set per le biancocelesti, che
si portano avanti 5-1 grazie anche a tre aces della Pizzuti e successivo
7-3: il gioco in questi scambi, non è eccezionale, un po’ di timore blocca
le due squadre, con le romane che raggiungono la parità sul 10-10.
Terracina non è tranquilla nelle sue giocate, Marconi ne approfitta e
prova a scappare, ma viene braccata e superata fino al 16-13 per la Volley
Terracina, con una Pizzuti in gran vena. L’inerzia del match è cambiata,
le biancocelesti ora sembrano più sicure dei loro mezzi e si portano sopra
21-17 e conquistano il setball, chiudendo 25-18 con l’ennesimo attacco
vincente della Pizzuti.
Terzo set e nuova partenza sprint Marconi, 3-0, Terracina trova la parità
sul 5-5 e poi prova a fuggire andando sul 9-6, costringendo il coach
romano Babusci a cambiare la diagonale, per arginare le avversarie. Negli
scambi seguenti Terracina incrementa e consolida il proprio vantaggio, con
il tabellone che segna 16-8 dopo l’ace della Carrisi e con tutte le
attaccanti biancocelesti protagoniste, ben servite da una intraprendente e
brava Michelessi. Dopo il timeout romano, parziale di 4-0 Marconi che
riduce le distanze e si porta sotto 14-18, Terracina reagisce con
prontezza e riallunga, 21-15, si crea la palla del set con il muro della
Carrisi su Di Nepi e va a vincere 25-16 con il primo tempo sempre della
centrale leccese.
Equilibrio in avvio di quarto set, 5-5, continuando nelle giocate seguenti
punto a punto, con leggero vantaggio terracinese, che viene vanificato
poco dopo, con qualche errore di troppo e allungo Marconi sul 15-11. Poco
cambia successivamente, Marconi ci crede, Terracina molla qualcosa e il
tabellone segna 20-14 per le romane: le biancocelesti però recuperano
terreno in maniera imperiosa, trovano la parità sul 23-23 con l’attacco di
capitan Mancini e dopo gli ultimi infuocati scambi, vincere ai vantaggi,
26-24, un match al cardiopalma.

Silvio Bagnara
Ufficio Stampa
Volley Terracina

Related posts

Leave a Comment