Analisi sulla vittoria del Meta Formia BasketBall a cura di Coach Di Rocco con dedica finale

Con il passare delle ore diventa sempre più chiaro e delineato il contorno dell’impresa sportiva di cui siamo stati capaci.

Abbiamo scritto una bella pagina del libro dello sport della nostra città.

È stato un viaggio fatto di tanto lavoro e sacrificio, ma molto emozionante.

Abbiamo anche avuto frizioni e contrasti, ma la barra del timone è stata sempre dritta sulla meta da raggiungere.

Tutta la mia riconoscenza è rivolta alla famiglia Tartaglione senza la quale questo traguardo non sarebbe stato raggiungibile.

Nutro profonda gratitudine per i miei giocatori, veri attori protagonisti di questo risultato, che sono stati coesi ed efficienti,dimostrando sul campo con i fatti quello che a parole il pronostico ci attribuiva.

Sarò per sempre debitore nei confronti del mio staff (Eugenio, Hansel,Alessandro,Roberto,Raffaele,Enzo,Michele,Silvio).

Un ringraziamento speciale lo rivolgo alla cosiddetta “squadra invisibile”quelle persone che non si rivelano ma il cui operato è decisivo(Antonio Di Maio,Luigi Di Maio,Giacomo,Rosanna,Mauro,Antonio Di Paola e Luigi Esposito).

Un pensiero affettuoso in questo momento va anche alle mogli/compagne/fidanzate che hanno fatto la loro parte nella ricerca di una chimica funzionale all’obbiettivo(Rita,Mavi,Antonella,Monia e Valeria).

In ultimo una considerazione su Formia e i formiani che sono partiti si un po’ in sordina,ma che hanno avuto un finale scintillante. Hanno imparato a conoscere il basket,si sono emozionati e ci hanno letteralmente trascinati in serie B. Grazie.

La dedica finale di questa bella avventura invece è rivolta a due persone.
A mia moglie Rosanna e ad Armando Scalzone mio amico e mio ex atleta,da poco scomparso.

Grazie a tutti.

Related posts

Leave a Comment