Il Commento da Ausonia del match Insieme Ausonia – Asd Gaeta 2010

Lo aveva annunciato il capitano Pirolozzi che contro il Gaeta l’Insieme Ausonia avrebbe tirato fuori tutta la sua grinta per giocarsi la partita fino all’ultima palla. E così è stato. Davvero tanta l’attesa per questo big match sul terreno di Madonna del Piano, mai così affollato di spettatori sugli spalti, sia tifosi di casa che seguaci del Gaeta di Francesco Gesmundo. E se è vero che quest’anno l’Insieme Ausonia è la squadra da battere, sicuramente i ragazzi di mister Gesmundo sono arrivati ad Ausonia con spirito combattivo e finalizzato a portare a casa un risultato preziosissimo. Ma le loro ambizioni si sono infrante contro un vero e proprio muro, quello opposto dal bel gioco offerto dalla squadra di casa, che ha gestito il match fino al fischio finale dell’arbitro. La superiorità dei giocatori di mister Amato non è apparsa da subito evidente, nei primi venti minuti il Gaeta ha gestito la palla e ha preso le misure degli avversari, ed in questa fase la partita è molto appassionante, con continui cambi di fronte e variazioni di ritmo improvvise. Poi la squadra di casa cambia passo e si focalizza sull’obiettivo, con una serie di puntate offensive, sia con lanci ficcanti al centro che sulle fasce. È proprio da una cavalcata sulla fascia di Giustini che matura il primo gol dell’Insieme Ausonia: il numero 10 recupera palla a centrocampo e se ne va da solo, ma il suo tiro teso in porta viene respinto d’impulso da Viscusi, che spedisce la sfera verso Monaco Di Monaco, che a sua volta non si fa trovare impreparato e in velocità insacca spiazzando il numero uno della squadra ospite. Il Gaeta dopo lo choc tenta il contrattacco, diventando più offensiva, ma si scopre troppo e lascia spazio ai ragazzi di mister Amato per una nuova incursione che al 38esimo porta il numero 9 Palumbo a realizzare il secondo gol, infilandola alle spalle di Viscusi di testa dopo il millimetrico cross sulla destra dell’ottimo Ranieri. Nel secondo tempo il ritmo di gioco non accenna a calare, anche se si aprono maggiori spiragli per il Gaeta, con alcune puntate degli “ex” ausoniesi Corrado e Leccese. Ma i tentativi di accorciare le distanze da parte del team di mister Gesmundo non si concretizzano, le azioni si spengono prima di arrivare nell’area piccola. È quasi in chiusura di ripresa che matura la terza realizzazione per la squadra di casa, con l’inserimento a centrocampo del nuovo entrato Fammiano che scarica a Zonfrilli: è la punta che brillantemente si smarca con un perfetto dribbling e beffa il portiere per la terza volta. Il match si chiude con due tiri da fuori area da parte di Gaeta, entrambi di molto sopra la traversa. Vittoria per l’Insieme Ausonia che rappresenta una grande iniezione di fiducia in questa fase del campionato, in vista del prossimo match, sempre in casa, contro il temibile Atletico Lodigiani.

NSIEME AUSONIA – ASD GAETA 2010  3-0

INSIEME AUSONIA: D’Angelo, Quirino, Pirolozzi (Fava 66’), Gargiulo, Altobelli, Pulcinelli, Ranieri (Duca 73’), Di Vito, Palumbo (Catalo 88’), Giustini (Fammiano 80’), Monaco Di Monaco (Zonfrilli 70’). A disp.: Germanelli, Terribile, Di Vaio, Fammiano, Fava, Duca, Zonfrilli, Catalo,  Raspaolo.

Allenatore: Salvatore Amato

ASD GAETA: Viscusi, Azoitei, Siciliano (Castillo 84’), De Santis, Mastroianni (Vitale 90’), Celli, Carnevale, Vuolo (Corrado 46’), Mariniello (Gesmundo 62’), Aquilani (Leccese 82’), Marciano. A disp.: Albano, Castillo, Bernisi, Siniscalchi, Vitale, Leccese, Palermo, Corrado, Gesmundo.

Allenatore: Francesco Gesmundo

ARBITRO: Giampaolo Scifo (Nuoro), Massimiliano Cirillo (Roma 1), Marco De Vellis (Frosinone)

NOTE: Ammoniti Pirolozzi per l’Insieme Ausonia, Celli, Aquilani, Mastroianni, Siciliano e Leccese per il Gaeta

MARCATORI: Monaco Di Monaco (25’), Palumbo (34’), Zonfrilli (88’)

 

Related posts

Leave a Comment