La Top Volley chiude al terzo posto il trofeo Nonno Gino: superata Sora al tie-break

VEROLI – La Top Volley ha vinto la finale per il terzo posto all’undicesima edizione del trofeo Nonno Gino a Veroli. I pontini, guidati da coach Lorenzo Tubertini, hanno superato 2-3 i padroni di casa del Globo Banca Popolare del Frusinate Sora. Dopo quello giocato in occasione della sfida (persa) con il Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, si tratta del secondo tie-break in 24 ore per Daniele Sottile e compagni che domenica prossima giocheranno contro Perugia la prima sfida stagionale (in casa) davanti al pubblico del palazzetto dello sport di via delle Province a Cisterna di Latina. 

In avvio di partita la Top Volley scende in campo con Sottile in cabina di regia opposto in diagonale a Patry, Van Garderen e Karliztek di banda, al centro Elia e Rossi con Cavaccini libero, stesso sestetto riproposto in avvio di tutti gli altri set con l’inserimento, a partita in corso, anche del palleggiatore Peslac, e del secondo libero Rondoni che ha giocato come laterale. Avanti per due set (19-25 e 17-25) la Top Volley s’è fatta recuperare dal Sora (25-18 e 25-19) poi nel tie-break la formazione pontina ha condotto praticamente sempre (10-7 e 12-8) prima di chiudere 15-10. Van Garderen (52% in attacco) e Patry in evidenza con 41 punti in due, quattro muri punto (sugli otto totali) per Elia e tre muri punto (sui 13 totali) per Rossi. Cavaccini ha chiuso con il 50% di ricezione perfetta mentre dall’altra parte della rete Miskevic ha schiacciato con il 51% totalizzando 24 punti di cui uno a muro.

Ieri la Top Volley aveva ceduto al tie-break contro il Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia al termine di una battaglia durata oltre due ore e chiusa con questi parziali: 23-25, 25-22, 25-22, 22-25 e 15-11. Per la squadra di coach Tubertini era stato il primo vero match con il gruppo al completo (anche se mancano ancora Palacios e Szwarc, impegnati con le rispettive Nazionali in Giappone per la World Cup), quindi il coach modenese era alla ricerca di riferimenti e dati per le sue valutazioni. Sicuramente positivo l’approccio alla partita ma anche il cambio palla anche se in attacco si dovrà ancora lavorare per continuare a migliorare.

Oltre a queste due sfide nel torneo di Veroli la Top Volley aveva disputato altri cinque test match in questa preparazione atletica: i due allenamenti congiunti con il Sabaudia (A3) conclusi entrambi con lo stesso risultato di 4-0, mentre gli altri test match erano stati giocati con Roma Volley Club di serie A3 (vinto per 3-1) e Massa Lubrense (serie B, vinto 4-0) a cui si aggiunge quello perso 1-3 con Sora (Superlega), sfida in cui però la Top Volley era scesa in campo senza i cinque Nazionali.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – TOP VOLLEY 2-3
GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Radke 2, Miskevich 24, Caneschi 5, Scopelliti 7, Fey 4, Joao Rafael 5, Sorgente (lib), Alfieri, Van Tilburg ne, Grozdanov 17, Battaglia ne, Mauti (lib) ne, Di Martino, Corniale ne I All. Colucci.
TOP VOLLEY: Peslac, Cavaccini (lib.), Van Garderen 21, Sottile 2, Rossato ne, Patry 20, Karlitzek 7, Elia 8, Rossi 13, Onwuelo ne, Rondoni (lib.). All. Tubertini
Parziali: 19-25 (23’), 17-25 (23’), 25-18 (23’), 25-19 (23’), 10-15 (15’)
Statistiche: Sora: ricezione 67% (36%), attacco 43%, aces 8 (err.batt. 16), muri pt. 6; Top Volley: ricezione: 55% (41%), attacco 45%, aces 8 (err.batt. 15), muri pt. 10.

FOTO cortesia Marika Torcivia

Related posts

Leave a Comment