ASD Sporteam Cisterna vince di misura in casa contro Algarve Torrino Roma

Nella terza gara di campionato Sporteam Cisterna conquista una vittoria sofferta, ma meritata. Da dimenticare il secondo quarto di gioco.

 

E’ tonico e convincente il quintetto base che coach Monteriù e l’assistente Pino Afilani mettono in campo contro Algarve nella terza partita di campionato.

Per Cisterna Ilo va alla contesa che permette a Sporteam di guadagnare il possesso palla iniziale. In campo con lui i due fratelli Lupoli, Stillitano e Sorge (C).

Cisterna parte forte tanto che dopo un botta e risposta iniziale si porta avanti di otto lunghezze su Algarve grazie soprattutto a tre tiri da 3 punti messi dentro da Pierluigi Lupoli in altrettanti tentativi. Ispirato.

Chiude il primo quarto il giovane Ilo (classe 1999) con un altro canestro da tre punti che congela il risultato sul punteggio di 24 a 18 per i padroni di casa.

Con un avvio così promettente la partita per il pubblico di Cisterna sembra tutta in discesa. Evidentemente non sono dello stesso avviso coach Monteriù ed Afilani. Non si fidano dell’esperienza di Algarve tanto da provare alcuni innesti dalla panchina già durante il primo quarto di gioco nonostante l’ottimo inizio del quintetto base.

Sono premonitrici le energiche e sonore urla dalla panchina di coach ed assistente tanto che i lorotimori diventano rapidamente certezze; dopo i primi tre minuti di gioco del secondo quarto il distacco è già dimezzato. A quattro minuti dal termine Algarve pareggia i conti con lo score fissato sul 33 a 33. Le squadre andranno al riposo con Algarve avanti di ben 9 punti grazie ad un parziale di 11 a 26. Superlativo.

L’intervallo si rivelerà propiziatorio per Sporteam. Cosa abbiano detto negli spogliatoi Monteriù e Afilani ai loro ragazzi non è dato sapere, ma evidentemente hanno toccatole corde giuste della formazione cisternese tanto che alla ripresa delle ostilità Sporteam riprende nuovamente feeling con il campo e con la palla a spicchi. L’azione offensiva cisternese mette sotto pressione Algarve rendendo la manovra difensiva dei capitolini estremamente fallosa. Nel terzo quarto di gioco sono ben 11 i tiri liberi messi a segno da Cisterna su 22 punti segnati.

Si va nell’ultimo quarto di gioco con il punteggio di 57 a 55 per Cisterna.

Il ritmo nell’ultimo tempo di gioco non è dei più entusiasmanti. Entrambe le formazioni accusano la fatica. Ne approfitta Cisterna che riesce a trovare lo slancio finale per piazzare un break che le consente di allungare di 7 punti su Algarve a poco più di un minuto dalla fine. Nonostante questo la partita ancora non sembra decisa. Algarve risponde ad un’incertezza dei padroni di casa che tireranno il fatidico sospiro di sollievo solamente al suono della sirena. 70 a 66 lo score finale.

Tabellino marcatori: Vergara 0, Lupoli G. 1, Lupoli P. 15, Fratoni, Ilo 7, Stillitano 17, Parisi 8, Nardi 4, Sorge (Cap) 18, MinelliMangiapelo, Iacoboni.

All. Monteriù, A. All. Afilani
Parziali: 24-18; 11-26; 22-11; 13-11

Related posts

Leave a Comment