BUONA PROVA ROSSOBLÙ, MA NON BASTA: PASSA IL CASSANO MAGNAGO

Spettacolo era previsto e spettacolo è stato. Al Palazzetto dello Sport di Fondi i padroni di casa ed il Cassano Magnago hanno dato vita ad una bellissima partita, facendo divertire il folto pubblico presente sugli spalti. Al termine dei 60’ di gioco, nonostante il tabellone segnasse 25-29 in favore dei lombardi, i ragazzi dell’HC Banca Popolare di Fondi uscivano a testa altissima e andavano a raccogliere il lungo ed accorato applauso dei propri sostenitori.

I rossoblù – nei primi 10’ di gara – rimanevano concentrati, riuscendo a rispondere colpo su colpo alla forte compagine cassanese. Successivamente, però, i ragazzi di mister Kolec – trascinati da uno scatenato Fantinato – piazzavano diversi minibreak, portandosi sul +3 (4-7), sul +4 (6-10) e sul +5 (8-13). I padroni di casa non si disunivano e continuavano a giocare la propria partita, ma non tutte le buone trame offensive riuscivano a concretizzarsi: oltre agli ottimi interventi del portiere ospite Ilic, erano anche i legni a fermare i rossoblù. Con la rete di Pestillo, che fissava il risultato sul 10-14, i direttori di gara mandavano le due squadre al riposo.

Nei primi minuti della ripresa i ragazzi di Giacinto De Santis ripartivano con la giusta carica: cresceva sempre più l’intesa difensiva tra Marino e Sciorsci, la coppia Zanghirati-Pola riusciva a concretizzare ottimamente le ripartenze veloci e iniziava a salire in cattedra anche il brasiliano Oliveira. Nel giro di pochi minuti i fondani accorciavano le distanze – portandosi sul -2 – e facevano letteralmente infiammare il caldo pubblico di casa. La squadra fondana iniziava a macinare gioco e con il break di 2-0 firmato Matteo Pola, si portava sul -1 (16-17) e costringeva il tecnico ospite Kolec a richiedere il time out. Una volta tornate in campo, le due squadre continuavano a giocare punto a punto. A 10’ dal termine dell’incontro, complici qualche errore di troppo al tiro, le solite parate di Ilic e altri pali colpiti, i lombardi riuscivano a piazzare il decisivo allungo, portandosi sul definitivo +4 (25-29).

“Abbiamo disputato una buona prova, ma non è bastato. Ciò significa che per vincere, non solo queste partite, dobbiamo alzare il nostro livello: qualità di tiro, una parata in più, collaborazioni difensive e dettagli sia in fase di possesso che di non possesso fanno e faranno sempre più la differenza ha dichiarato a fine gara il tecnico rossoblù Giacinto De Santis –. Devo dire, però, che su questo il gruppo c’è ed è squadra non solo a livello di gioco ma anche di consapevolezza. Non sono contento perché abbiamo lasciato due punti al Cassano, ma allo stesso tempo ho visto una squadra in crescita”.

I rossoblù, dopo la domenica di riposo, torneranno in campo nella giornata odierna per preparare l’impegnativa trasferta di sabato prossimo contro il Pressano.

HC Banca Popolare di Fondi – Cassano Magnago 25-29 (P.T. 10-14)

HC Banca Popolare di Fondi: Alves Leal 4, Arena, D’Ettorre, Macera, Mangiocca, Marino 2, Miceli, Pestillo 1, Pinto, Pola 5, Oliveira 6, Rosso, Sciorsci 2, Soliani, Tenore, Zanghirati 5. All. Giacinto De Santis. 2° All. Francesco Zannella.

Cassano Magnago: Bassanese, Bortoli 5, Dorio, Fantinato 10, Ilic, La Mendola 1, Marzocchini, Milanovic 2, Monciardini, Moretti 5, Possamai, Saitta 2, Savini 4, Scisci, De Luca. All. Davide Kolec.

Arbitri: Simone – Monitillo.

Related posts

Leave a Comment