Calcio a 5 C2 gir.C 7°gg. Andata, Heracles Formia 2012: Fa….ria 4 gols e vince 4-3 contro il Legio Sora.

[CALCIO A 5 C2 GIR.C 7°GG. ANDATA Heracles Formia 2012-Legio Sora 2012 4-3 (3-0)]

ASD HERACLES FORMIA 2012

12 Renato Petronzio (GK), 2 Francesco “Tubino” Valerio (CAP), 3 Danilo “Varenne” Valente, 5 Vincenzo Zottola, 6 Daniele Riso (V.CAP), 7 Pedro Alexandre Gomes Vidinha, 10 Paulo Roberto Da Silva Faria, 11 Ignazio Pernice, 17 Fabio Cannavale, 19 Luigi Diana, 22 Francesco Napolitano (GK), 23 Christian Di Palma (GK). ALLEN. Andrea Cardillo.

ASD LEGIO SORA 2012

1 Andrea Tuzi, 3 Giuseppe Massaro Jr. (CAP), 8 Fabrizio Cirelli, 9 Emanuele Meglio, 10 Cristian Polsinelli (V.CAP), 16 Matteo Baldassarra, 17 Simone Paniccia, 18 Filippo Baldassarra, 20 Valerio Cipriani. DIRIG. ACCOMPAGNATORE Giuseppe Massaro.

ARBITRO: Antonello Pompilio (LT).

MARCATORI: 7’ (1-0), 8’ (2-0) e 28’ (3-0) Faria (H). ST. 9’ Paniccia (3-1) e 22’ Filippo Baldassarra (3-2) S, 25’ Faria (H) 4-2, 29’ Simone Paniccia (S) 4-3.

RESUME MARCATORI: 4 Faria (H) 7’, 8’ 28’ e 25’st.; 2 Simone Paniccia (S) ST. 9’ e 29’, 1 Filippo Baldassarra (3-2) S al 22’.

SINTESI

Paulo Roberto Da Silva Faria-Legio Sora 4-3. Questo è in brevis come è andata la gara.

I tifosi “ercolini” diranno Faria “Ora Pro Nobis” perché lui è stato il “salvatore della patria di giornata”.

Al campo “Cassio Club” in Via Cassio I°, zona Castellone (dietro la Stazione Formia FS) di Formia, i marittimi avevano chiuso il 1° tempo sul 3-0. Poi, fuori i due portoghesi (il N°10 per farlo riposare e l’altro Vidinha per infortunio) la musica è rallentata e i sorani hanno fatto Carpe Diem. Solo un rientro del marcatore di giornata ha messo al sicuro il risultato finale. Dall’altra parte, la reazione è stata tardiva e non hanno mollato un attimo.

ASSENTI.

HERACLES

8 Antonio Colacicco, 9 Vincenzo Zaccaro, 15 Nicolò Magliozzi, 21 Matteo Sai, 27 Gianluca Forte, DIRIG.ACCOMPAGNATORE Davide Valerio, MASSAGGIATORE Salvatore Nardella, ASSISTENTE DELL’ARBITRO: Arcangelo Moscaritolo.

GARA

1°TEMPO

QUINTETTI INIZIALI.

HERACLES.

22 Francesco Napolitano, 2 Francesco “Tubino” Valerio (CAP), 10 Paulo Roberto Da Silva Faria, 5 Vincenzo Zottola, 6 Daniele Riso (V.CAP).

LEGIO

1 Andrea Tuzi, 10 Cristian Polsinelli (V.CAP), 20 Valerio Cipriani, 17 Simone Paniccia, 9 Emanuele Meglio.

GARA

Dopo che Riso sfiora il goal, inizia subito il lusitano Faria a mettere “il probabile archivio” alla vittoria della gara. Dopo qualche minuto, lo fa con un uno-due.

Al 7’ capitan Valerio serve da destra Faria che, in area, mette dentro. Ed è 1-0.

Manco 1’ e il team dei F.lli Costa sfruttano un contropiede. Angolo dalla destra di Simone Paniccia, capitan Valerio anticipa Emanuele Meglio che viaggia come un treno sulla fascia sinistra e mette al centro a Faria che deposita in rete. Ed è 2-0.

Salgono in cattedra i due portieri con Napolitano che usa i pugni a respingere e Tuzi che deve volare a deviare un pallone in corner. Continuano i pali come quello di Vidinha che batte sotto la traversa e palla che esce fuori.

A 2’ dal termine del tempo regolare, arriva l’allungo del team caro a Vitruvio Pollione. La musica non poteva che essere lusitana dalla fascia destra alla sinistra Faria-Vidinha-Faria che mette dentro. Ed è 3-0 che chiude il 1° tempo.

2°TEMPO

QUINTETTI INIZIALI.

HERACLES

22 Francesco Napolitano, 2 Francesco “Tubino” Valerio (CAP), 6 Daniele Riso (V.CAP), 7 Pedro Alexandre Gomes Vidinha, 11 Ignazio Pernice (debutto per lui).

Quindi, Vidinha al posto di Zottola e Pernice al posto di Faria (per farlo riposare).

LEGIO

1 Andrea Tuzi, 10 Cristian Polsinelli (V.CAP), 20 Valerio Cipriani, 9 Emanuele Meglio, 16 Matteo Baldassarra.

Quindi, 16 Matteo Baldassarra per 17 Simone Paniccia.

GARA

Forse le pretese del presidente Manuele Gismondi nell’intervallo, forse il pensiero che la gara è archiviata per il team del Team Manager Vincenzo Somaschini, vede una ripresa diversa dalla prima parte.

Già al 7’, s’infortunia Vidinha al piede ed è costretto ad uscire. Dentro va Zottola.

Quindi, senza i 2 iberici e privi anche di “Fant’Antonio” Colacicco, manca forse la stabilità e il tocco in più che serve a ribaltare la situazione anche se ci si trova “sotto” con le reti.

Al 9’, l’azione inizia dalla sx per i “Baldassarra” boys: Cipriani a Meglio (coast to coast) serve al centro il neo rientrato Simone Paniccia e mette dentro. Ed è 3-1.

Rientra Faria in campo che mantiene bilanciato il ritmo e sa prendere per mano il suo team. Si sfiora il 4-1 varie volte per azioni che non riescono ad essere concretizzate.

Gli ultimi 8’ sono di fuoco.

A 8’ dal termine della gara “regolamentare” l’arbitro fischia una punizione per i “Black Jersey Boys” per un presunto fallo di Daniele Riso. Va Filippo Baldassara da fuori area in battuta e riesce a mettere la palla dentro, nonostante ci siano 2 uomini in barriera e tirando rasoterra. Non si sa la palla dove è passata, ma l’esito sperato da lui era quello. 3-2.

Ora tutti corrono di più: i bianconeri nel pareggio e i sudpontini per evitare il pari. E chi poteva allugare la scia vincente? Chi poteva fare il “Cogito Ergo Sum”? Ma naturalmente Faria che fa un goal da Fifa Street.

Al 25’, in un’azione in attacco, “O Dez portugues” salta 3 avversari e mette dentro. 4-2.

I “Legionari” vanno in avanti, compreso Andrea Tuzi che arriva fino alla metà campo avversaria in cerca del pari, tira e c’è un rimpallo. Daniele Riso tira al limite della sua area, la palla va piano piano ma prende il palo.

Continua l’assalto alla porta del team caro al vecchio nome “Hormiae” con Napolitano che sventa di tutto.

Al 29’, dopo il tiro di Meglio che viene deviato in corner (lato destro della porta aurunca), c’è il corner di Polsinelli che mette in mezzo, in girata va Simone Paniccia e mette dentro. Ed è 4-3.

Alla fine, applausi ad entrambi i teams. Col Mr. Andrea Cardillo che dice: “Così, non andiamo da nessuna parte”. Cioè, non si può andare in vantaggio per 3-0 e rischi di non vincerla più perché cali di concentrazione.

Andiamo ai numeri

PRECEDENTI

Sfida N°3° tra i due teams, tutti in C2, tutti con gara di andata a Formia e con inizio h.15.

HERACLES FORMIA 2012

2018-19

Impianto Sportivo “Sporting Club Maranola” C\O Stadio “Washington Parisio” in Via delle Fontanelle a Maranola di Formia.

2019-20

Campo “Cassio Club”, Via Cassio I° (zona Castellone, dietro Stazione di Formia FS), Formia (LT).

LEGIO SORA

2018-20

Pallone Tensostatico C\O Stadio “Claudio Tomei” in Via Sferracavallo SNC a Sora (FR).

STAGIONE 2018-19 (GIR.A, 1°GG. H.15)

AND. 13\10\2018 ASD Heracles Città del Golfo 2016-ASD Legio Sora 2012 2-0

RIT. 26\1\2019 ASD Legio Sora 2012-ASD Heracles Città del Golfo 2016 4-6.

STAGIONE 2019-20 (GIR.C, 7°GG. H.15)

AND. 16\11\2019 ASD Heracles Formia 2012-ASD Legio Sora 2012 4-2.

BILANCIO: 3 gare, 3 vittorie dell’Heracles Formia.

 

PROSSIMI TURNI.

Martedì 19/11/2019 h.21 c’è la Coppa Italia Lazio 2° Turno Preliminare gir.11 di ritorno. Sbarcherà il Città di Zagarolo.

All’andata, al Pallone “Luigi Martini” in Via Valle del Formale a Zagarolo (Martedì 29\10\2019 h.20), finì 1-3 per i pontini. Per passare il turno, il team caro alla città di Cicerone può anche perdere con 2 reti di scarto per 0-2. O perdere con 1 goal di scarto.

CAMPIONATO. Sabato 23\11\2019 ci sarà l’8° giornata di campionato. Entrambe contro teams pontini.

L’Heracles viaggerà al Centro Sportivo “Le Foglie” in Via Corridoni Filippo 110 a Borgo Flora di Cisterna di Latina contro l’ASD Flora ’92 Calcio a 5. Inizio h.15,30.

La Legio Sora ospiterà l’ASD Buenaonda Aprilia 2016 Ca5. Inizio h.15.

IN FOTO: Paulo Roberto Da Silva Faria (Heracles Formia 2012)

ALDO CONTE

[themoneytizer id=”23134-19″]

 

Related posts

Leave a Comment