BASKET AWARDS 2019 CONSEGNATI I RICONOSCIMENTI ALLE ECCELLENZE DELLA PALLACANESTRO LAZIALE

Emozione, talento, impegno: queste le parole d’ordine della sesta edizione dei Basket Awards 2019 organizzati dal CR Fip Lazio e andati in scena questa sera presso l’Aula Magna del CPO Acquacetosa.
La celebrazione delle eccellenze della nostra pallacanestro si è aperta con il saluto del presidente Martini: “Con sette titoli italiani, mai come quest’anno i risultati della nostra pallacanestro mi rendono orgoglioso. Il mio plauso va a tutte le società per il grande lavoro svolto quotidianamente”.
“I risultati del Lazio e del suo Comitato sono sotto gli occhi di tutti – le parole del presidente Fip Giovanni Petrucci – La Federazione guarda alle società con un affetto che si traduce nell’impegno per migliorare insieme. Sottolineo inoltre l’encomiabile lavoro di Claudio Toti e della sua famiglia che stanno dando l’anima per il basket”.
Il presidente della Virtus Roma, protagonista del ritorno del basket capitolino nella massima serie, nel ricevere il Premio “Mario Barilari – Una vita per il basket”, ha ringraziato così: “Veder riconoscere i propri sacrifici è bello e mai scontato. Ad animare la Virtus Roma non è solo il sottoscritto ma tante persone che fanno sforzi quotidianamente”.
Alla presenza, tra gli altri, del presidente del Coni Lazio Riccardo Viola, del vicepresidente Fip Gaetano Laguardia  e del membro della Segreteria Politica della Regione Lazio Roberto Tavani, si sono quindi succedute, presentate dal vicepresidente del CR Fip Lazio Mario Arceri, le società e i personaggi che hanno contribuito a innalzare il livello della nostra pallacanestro nella passata stagione, a partire dai Campioni d’Italia della Honey Sport City (Under 18), Stella Azzurra Roma (Under 16 e Under 15), Basket Roma (Under 14 femminile e Join the Game U14), Alfa Omega (Join the Game U13), “Manco a fa’ così” (Torneo Italia 3×3 femminile).
La Virtus Roma ha guidato il gruppo delle squadre promosse, tra cui figurano il Meta Formia approdata in B Nazionale, e Viterbo, tornata in A2 femminile.
Doveroso l’omaggio ai ragazzi e le ragazze del Trofeo delle Regioni che hanno conquistato a Salsomaggiore la medaglia d’argento, e ai giovani talenti che hanno rappresentato il Lazio in maglia azzurra.
A chiudere la serata, i premi individuali: la dirigente Lucia Gajani Billi (Premio Maria Tirindelli “Una vita per il basket”); i tecnici Germano D’Arcangeli (Premio Antonio Costanzo), Giovanni Di Rocco (Premio Giancarlo Asteo), Alessandro Tonolli (Premio Cafiero Perrella) e Luciano Bongiorno (Premio Francesco Ferrero); gli arbitri Sergio Noce (Premio Maurizio Martolini), Alessandro Cicerchia (Premio Paolo Fiorito), e l’ufficiale di campo Giovanni Pascucci (Premio Paola Canziani). Grandi emozioni, infine, nella consegna dei premi speciali a sfondo sociale: l’Esquilino Basket (Premio Basket e Cuore) per i progetti di inclusione attraverso il basket; l’Acilia Red Foxes (Premio Basket e Solidarietà) per il progetto “Insieme…Noi!” che aggrega atleti e ragazzi con disabilità intellettive; Alessandro Sbuelz (Premio Basket e Coraggio). Da questo sorridente ragazzo di quindici anni, a cui sei mesi fa un brutto incidente ha portato via una gamba ma di certo non la voglia di sport, la lezione più bella della serata: “Ho avuto la fortuna di essere in cura al Santa Lucia, dove ho ricominciato a tirare a canestro dopo solo una settimana. Ho esordito la settimana scorsa in Serie A e a dicembre prenderò parte alla Nazionale Under 22. Se ho fatto tante cose in questi sei mesi è stato anche grazie al sostegno e agli insegnamenti di chi mi sta intorno e di tutti gli allenatori che mi hanno sempre accompagnato fin da piccolo, e all’associazione di Bebe Vio Art4sport, di cui sono ambasciatore, che permette ad atleti come me di ottenere protesi e strutture per poter continuare a praticare sport… e questa è una gran cosa!”
Ufficio stampa
CR FIP Lazio
3496440933

Related posts

Leave a Comment