Calcio a 5 C2 Maschile gir.C, Heracles Formia 2012: il protagonista questa settimana è lui, Davide Valerio.

[CALCIO A 5 C2 MASCHILE GIR.C HERACLES FORMIA 2012

Davide Valerio, allenatore di giornata]

Il protagonista questa settimana è lui. Uno che, sulla carta, potrebbe non essere un protagonista solo perché non è né giocatore e né allenatore. Ma, da responsabile e factotum dell’Heracles Formia 2012, si è seduto in panchina come allenatore. E’ arrivato il risultato più importante (la vittoria, i 3 punti) in una gara in cui si sbarcava a Borgo Flora di Cisterna contro il Flora ’92. Un 2-3 finale con una rosa ristretta.

Questo è Davide Valerio. Il fratello Francesco è capitano e una colonna del team. La zia paterna Ester è una delle grandi supporter dei due grandi nipoti. E si fa sentire.

Gli spalti del Cassio Club, in zona Castellone, sono quasi sempre pieni. Il fatto è che un team stimato da molti. Il che, significa, che piace per il suo gioco.

Davide Valerio, tutto il sentimento e tutto lo stato d’animo, lo spiega lui.

“Devo ringraziare tutta la dirigenza che mi ha dato fiducia, il mister che mi ha lasciato questa grande responsabilità di allenare questa squadra. Oggi purtroppo in distinta eravamo in 10, compresi i 2 portieri. Poi, l’infortunio di Pedro Alexandre Gomes Vidinha ci ha condizionato. Vidinha non stava bene, però abbiamo provato in campo, ma non ce la faceva. Quindi, abbiamo dovuto giocare in 6 persone. Eravamo 6, eravamo contati e abbiamo fatto una grandissima gara. L’1-0 nel 1° tempo dove ci sono stati solo azioni da parte nostra e non c’è stata nessuna azione da parte loro. Nel secondo tempo, dopo 2’, esce Napolitano ed entra Di Palma per problemi fisici. Di Palma ha fatto un grande esordio. Uno a zero il primo tempo, abbiamo fatto il 2-0 e 3-0 e abbiamo stradominato la gara. Ci siamo mangiati veramente tanti tanti tanti goals e questa cosa non va bene perché dobbiamo finalizzare un po’ di più. E poi loro hanno fatto 2 goals: uno molto dubbio (perché sulla linea di porta) e l’altro 2’ dalla fine. Però oggi l’importante erano i 3 punti con una rosa dimezzata. Perché l’assenza di Antonio Colacicco, Zaccaro, Vidinha, Petronzio e Napolitano a fine 1° tempo. Comunque, in un certo senso, si fanno sentire. E, in più l’assenza del mister, e mi sento davvero orgoglioso di rappresentare questa società in questa scelta e ora testa al Frosinone”.

Responsabilità, freddezza, massima concentrazione. E’ capace di questo, lo ha fatto vedere e lo ha dimostrato.

Nel team del General Manager Vincenzo Somaschini e del duo dei F.lli Gianni e Marco Costa si costruisce anche il giocatore: fisicamente, tecnicamente e mentalmente. Mano mano che passano le settimane, il gruppo ricomincia ad essere sempre più solido.

E’ vero. I due nuovi acquisti portoghesi sono importanti. Ma fare gruppo lo è ancora di più. Non bisogna mollare. Un surfista ama le giganti onde perché le sfida e ci viaggia sopra col surf.

Ma l’onda dell’AMB Frosinone non è facile da affrontare. Ora, forza al lavoro che sabato arriva subito perché, se sono primi della classe, un motivo ci sta.

IN FOTO: Davide Valerio e Arcangelo Moscaritolo.

ALDO CONTE

Related posts

Leave a Comment