OTTIMA HC FIDALEO FONDI, MA AL PALA PALUMBO VINCE IL SALERNO

Quarta sconfitta consecutiva per le ragazze dell’HC Fidaleo Fondi che, al termine di un match al cardiopalma, sono state superate dalle padrone di casa del PDO Salerno. Rispetto alle prime uscite stagionali, le ragazze di mister Macera scendevano in campo con la giusta concentrazione che permetteva loro di prendere in mano il pallino del gioco e chiudere in vantaggio il primo tempo. Soltanto nella ripresa, le padrone di casa riuscivano a risollevarsi e mettere in cascina i due punti.

I primi minuti di gioco erano caratterizzati da un sostanziale equilibrio: a poco più di 10’, le padrone di casa provavano ad allungare nel punteggio e, con un minibreak di 2-0, si portavano sul 7-5. Le ragazze di coach Macera non ci stavano a lasciar scappare via il Salerno e, grazie alle ottime conclusioni di capitan Conte, recuperavano subito lo svantaggio. La gara proseguiva punto a punto fino a 5’ dalla fine del primo tempo, quando le rossoblù mettevano il piede sull’acceleratore e riuscivano a mettere a segno un parziale di 0-2, allungando sul +2 (11-13). Proprio sul suono della sirena, le padrone di casa mettevano a segno la rete del 12-13 e l’HC Fidaleo Fondi doveva accontentarsi di chiudere in vantaggio di una rete.

Al ritorno in campo le cose non cambiavano. Si assisteva ad un vero e proprio testa a testa: al 40° le salernitane, mettendo a segno un break di 4-1, si portavano sul +3 (19-16); successivamente arrivava la reazione delle fondane, che accorciavano sul -1 (19-18). A quel punto erano ancora di nuovo una le ragazze di coach Avram, sospinte da Fabbo, ad accelerare ed allungare sul 23-20. Le rossoblù non mollavano e credevano al recupero fino alla fine, ma non era sufficiente per agguantare le padrone di casa. Sul punteggio finale di 26-24 la coppia arbitrale decretava il termine del match, con la vittoria del Salerno.

Quello di ieri è stato un match dall’alto livello tecnico-tattico: nessuna delle due squadre, infatti, è riuscita a predominare e il risultato è sempre stato in discussione commenta il tecnico fondano Macera –. Le mie ragazze sono scese in campo molto determinate, hanno limitato gli errori commessi in altre partite (sui quali abbiamo lavorato in allenamento), giocando una buona pallamano. Abbiamo affrontato una squadra con età quasi pari alla nostra, ma con un livello di gioco superiore, maturato con le esperienze in prima squadra (Serie A1) ed in nazionale giovanile: il Salerno è dotato di un roster completo e ben impostato, per cui chiudere il primo tempo in vantaggio e perdere di sole due lunghezze, la dice lunga sul continuo lavoro di maturazione che stiamo effettuando”. L’allenatore rossoblù ha analizzato anche il percorso di crescita delle sue ragazze: “Il 26-24 finale rende giustizia al grande lavoro fatto fino ad ora: voglio fare i complimenti a tutta la squadra per i miglioramenti che sta mostrando, ma un elogio particolare voglio farlo a Conte e Peppe che, con quel pizzico di esperienza in più, guidano la squadra a fare prestazioni positive”. Uno sguardo anche al prossimo futuro: “Adesso ci aspetta una settimana di lavoro intenso per affrontare nel prossimo fine settimana il Pontinia, una squadra molto matura e con diversi elementi di qualità. Ci alleneremo con impegno, perché ci teniamo a fare bene nel derby e mostreremo quello che il campo ci detterà minuto dopo minuto”.

PDO SALERNO – HC FIDALEO FONDI 26-24 (P.T. 12-13)

PDO Salerno: Avagliano, Ciociano, De Ciuccis, De Santis 8, De Somma 8, De Stefano, Di Giugno, Fabbo 3, Manojlovic, Micali, Motta 1, Rossomando 1, Sammartino, Sguardo, Stellato 5. All. Avram.

HC Fidaleo Fondi: Amicucci 1, Conte 13, Giardino, Guglielmo, Lombardi, Mar. Manzo 2, Man. Manzo 3, Peppe, Saggese, Saraca, Zizzo 5, Pannozzo. All. Macera.

Arbitri: Formisano – Sarno.

Related posts

Leave a Comment