Altro pari ad occhiali per un Insieme Ausonia decimato da infortuni,squalifiche e influenzati.

Prova scialba e deludente per i tifosi dell’Insieme Ausonia, quella disputata dai ragazzi di mister Amato sul proprio terreno contro il Morolo, fanalino di coda della classifica provvisoria del girone B. Al terzo pareggio consecutivo in campionato, la squadra da battere, l’Insieme Ausonia che si aggiudica il girone d’inverno, mortifica le aspettative dei sostenitori che attendevano finalmente i tre punti per accentuare il distacco dalle inseguitrici per garantirsi una posizione migliore nel girone di ritorno. Colpa, certo, delle tante assenze illustri nella squadra di mister Amato, tra squalificati, infortunati e colpiti da influenza; ma colpa soprattutto della mancanza di grinta che appunto ha livellato gli equilibri in campo, non lasciando trapelare alcuna superiorità della prima in classifica rispetto alla  “cenerentola” di questa stagione Morolo. È mancata una regia di gioco lucida e organizzata, sono mancate azioni concrete in area avversaria, tanto che il portiere Palombo è stato raramente impensierito dalle puntate dei giocatori di casa. È mancata insomma quella consapevolezza di squadra che ambisce con tutte le forze a giocarsi un posto per la serie D, evidentemente non abbastanza motivata e galvanizzata in tal senso dall’allenatore. Il primo tempo è scorso via senza episodi di rilievo, né su un fronte né sull’altro, con un gioco frammentato e con poca palla a terra, segno appunto che le squadre non erano solide e ben schierate in campo. Nel secondo tempo, l’Insieme Ausonia sembra acquisire maggiore determinazione e tenta in più occasioni di attaccare l’area avversaria, ma senza di fatto arrivare vicina al gol, se non con un tiro alto sopra l’incrocio dei pali di Zonfrilli, sempre produttivo nel suo settore di campo ma accerchiato costantemente dai difensori avversari. Neanche l’espulsione di De Angelis a dieci minuti dalla fine riesce a risvegliare i ragazzi di mister Amato dal torpore: si assiste a una sequela di calci piazzati e di corner letteralmente sprecati, anche qui per mancanza di una sapiente regia di gioco. Un punto prezioso fuori casa per il Morolo, ma un punto amarissimo per l’Insieme Ausonia, che a dire il vero ha anche dovuto fare i conti con qualche macroscopico errore arbitrale, come quello che sul finire del match ha punito il placcaggio su ultimo uomo ai danni di Zonfrilli con un semplice giallo. Tra l’altro il capitano Pirolozzi, proprio per il protrarsi delle proteste su questo episodio, si è “guadagnato” anche un rosso negli spogliatoi, privando la squadra di un importantissimo elemento nel comparto difensivo per il prossimo match fuori casa sull’insidioso terreno del Campus Eur.

INSIEME AUSONIA – MOROLO  0-0

INSIEME AUSONIA: D’Angelo, Quirino, Bianco (Ranieri 71’), Fammiano (Di Vito 59’), Altobelli, Pirolozzi,  Zonfrilli, Giustini, Palumo, Prati, Monaco Di Monaco. A disp.: Germanelli, Zegarelli, Senatore, Duca, Tobia, Di Vito, Pastore, Ranieri. Allenatore: Salvatore Amato

MOROLO: Palombo, Di Mambro, De Angelis, Meledandri, Amico, Nardi, Di Iacovo, Capuano, Tani (Stefani 75’), Cataldi (Marini 79’), Uzoma. A disp.: Loscalzo, Marini, Alteri, Reveco, Pantano, Ferrari, Stefani.

Allenatore: Gian Luigi Staffa

ARBITRO: Federico Sapone (Aprilia), assistenti Paolo Camilli (Roma 1) e Stefano Pignalosa (Formia)

NOTE: Ammoniti Zonfrilli, Monaco Di Monaco, Pirolozzi per  l’Insieme Ausonia, Uzoma, De Angelis, Amico e Stefani per il Morolo.

ESPULSI: Pirolozzi e De Angelis

Related posts

Leave a Comment