“Minturno primo vero banco di prova”

Simone Caiazza carica la Vigor Cisterna in vista della difficile trasferta sud pontina. “Affronteremo una squadra forte che sa preparare le partite, daremo tutto”

Il Minturno è il primo vero banco di prova di una squadra in grande forma come la Vigor Cisterna che, con tre vittorie consecutive, ha sicuramente l’entusiasmo dalla sua parte. La squadra di Angeletti, in questo avvio di stagione, ha sempre mostrato grinta, carattere e tanta determinazione, tutto quello che serve per affrontare una squadra di qualità come quella di Vanderlei. Grinta, carattere e determinazione non sono mai mancati a Simone Caiazza, laterale alla corte di Tonino Angeletti da ormai quattro anni e entusiasta di questa sua seconda esperienza in C1 dopo quella con il Ceriara: “Senza togliere nulla alle squadre affrontate fino ad ora in campionato – ha detto proprio il giocatore della Vigor – Minturno è il test più impegnativo, una squadra forte, con qualità e che prepara molto bene le partite. Anche noi però abbiamo lavorato bene e ci siamo preparati nel modo giusto per affrontare una partita del genere”. Servirà la giusta mentalità, quella che ha accompagnato la Vigor Cisterna in questo primo mese di campionato: “Solo con la Perconti c’è stato un approccio sbagliato – ha continuato Caiazza – era l’esordio assoluto di una ripescata, c’erano tensione e un po’ di paura ma poi ci siamo ripresi. Dopo la Perconti siamo cresciuti dimostrando grande carattere nel ribaltare svantaggi iniziali. Non ci siamo mai buttati giù, abbiamo sempre reagito e questi sono segnali importanti. Abbiamo un gruppo di livello con alcuni innesti di qualità che conoscono bene la categoria ma che, allo stesso tempo, restano umili e sanno stare con i piedi per terra. Il nostro obiettivo è sempre quello del nono posto che significherebbe salvezza senza playout, ci impegneremo al massimo per raggiungerlo”. Un obiettivo da raggiungere tutti insieme cercando di conquistare sempre più spazio da qui fino alla fine della stagione: “Ho avuto un piccolo problema fisico qualche settimana fa ma ora è superato – ha concluso il laterale biancazzurro – rispetto all’anno scorso che sono stato fermo parecchio tempo mi sento molto bene e non me l’aspettavo. Mi sto ritagliando un piccolo spazio che mi va bene visto che ci sono molti giocatori di livello in squadra. Ovvio che spero di incrementare il mio minutaggio in futuro, so che molto dipenderà da me”.

 

 

Ufficio Stampa

Related posts

Leave a Comment