Futsal Serie B, il Real Terracina si toglie il velo: ufficializzati nuovi ingressi in società

Tempo di cambiamenti per il Real Terracina. In vista del prossimo campionato di Serie B, infatti, la società della Presidente Feudi annuncia alcuni importanti cambiamenti all’interno del proprio organigramma societario.

Il ruolo di Presidente Onorario, per la stagione 2019/2020, sarà ricoperto da Francesco Zicchieri, che entrerà a far parte della società biancoceleste insieme – tra gli altri – a Silviano Di Pinto e Marco Sciscione. “Ringrazio innanzitutto la famiglia Alovisi, alla quale sono legato da un bel rapporto di amicizia, per l’opportunità – ha dichiarato durante la serata di presentazione Zicchieri – Andremo a sostenere un progetto serio, una società in grado di coinvolgere l’intera città, come dimostra il seguito avuto lo scorso anno in casa e anche in qualche trasferta. L’importante è che la squadra mantenga alto il nome di Terracina, non solo a livello di risultati sportivi, ma anche – e soprattutto – a livello comportamentale“.

Salvatore Alovisi sarà invece il nuovo vicepresidente: “Sono convinto che quest’anno faremo un campionato degno della categoria – annuncia con sicurezza Alovisi – Con il confermatissimo Olleia alla guida, che in questi anni è riuscito a portare un gruppo di amici alle soglie del professionismo, ci affideremo al nostro nucleo base, puntellato da un paio di acquisti, tra cui il brasiliano Machado che sarà a disposizione di Olleia già dal primo giorno di preparazione“.

Nello staff biancoceleste entrerà anche Giovanni Colandrea, nuovo responsabile sanitario del Real Terracina: “Torno al calcio a cinque dopo l’esperienza con il Terracina grazie alla stima che nutro verso Salvatore – afferma Colandrea – Metterò tutta la mia esperienza, oltre alla collaborazione con lo Studio Gardenia di mio figlio Giulio, a disposizione del club. Spero vivamente di riuscire a concludere anche l’accordo, già virtualmente chiuso, con l’Avis Terracina, che ci permetterà di essere in prima linea anche sul sociale e, dall’altra parte, di monitorare con costanza le condizioni dei nostri tesserati“.

Fabrizio Azzoli  per Terrasport.it

Related posts

Leave a Comment