TRIONFO CASALINGO PER EUROBASKET CONTRO ZEUS ENERGY GROUP RIETI. UNA GIOIA INFINITA!

Mancano cinque secondi alla fine della partita ed Eurobasket è sotto di un punto. Dal pitturato di Rieti una rocambolesca azione offensiva sembra ormai concludersi con il ferro a negare la gioia a capitan Fanti che cicca il canestro. Dalla mischia la palla finisce direttamente nelle mani di Alessandro Amici. Il 19 di Eurobasket ha i piedi fuori dal cerchio e senza esitare lascia partire la tripla decisiva che consegna la vittoria ad Eurobasket.

Basterebbe questo per sintetizzare la partita tra Eurobasket e Zeus Energy Group Rieti, in realtà il derby laziale ha molto da raccontare su questa avvincente partita dove, ancora una volta, i ragazzi di coach Maffezzoli hanno saputo crederci fino alla fine. Stavolta la tenacia dei capitolini è stata premiata con due punti fondamentali per la classifica. Ora Eurobasket si gode il momento, ma coach Maffezzoli ha la testa già rivolta al prossimo incontro fuori casa sul campo di Givova Scafati.

E’ stata una partita intensa dove nel primo quarto di gioco si è assistito ad un botta e risposta avvincente che ha portato le squadre al primo mini intervallo sul punteggio di 23 – 23. Dei ventitré punti di Eurobasket ben tredici portano la firma di Taylor (28) che oggi tornava in campo dopo un turno di stop per l’infortunio al gomito sinistro. La prima metà del secondo quarto di gioco è caratterizzato da una scarsa percentuale di realizzazione di entrambe le formazioni che sotto canestro non riescono a concludere con profitto le azioni offensive. Eurobasket vede il passivo salire in doppia cifra (30-40) quando manca poco più di un minuto all’intervallo. La sirena manda le squadre a riposo sul punteggio di 33-42.

Negli ultimi 20’ di gioco Eurobasket recupera più volte il passivo riportandosi a ridosso di Rieti, ma ogni volta che i romani chiudono il gap devono poi subire l’affondo di Rieti che riesce a rimettersi sempre davanti ai padroni di casa con almeno due possessi di vantaggio. Accade anche nell’ultimo quarto di gioco che inizia con Rieti ancora una volta avanti di sette punti su Eurobasket (48-55). Alla fine dalla partita mancano poco più di quattro minuti di gioco ed i ragazzi di Maffezzoli sono tornati a meno due dagli ospiti. Rieti insiste e si riporta nuovamente a sette lunghezze di vantaggio sui capitolini quando sul cronometro mancano 2’:39” al termine. E’ guerra di nervi, ma Eurobasket ha il merito di crederci. Cannon lascia il campo di gioco per il suo quinto fallo quando manca un solo giro di orologio alla fine della partita con i capitolini tornati sotto di un punto grazie al canestro di Taylor e ad un tiro fuori dal cerchio di Veideman.

Si arriva così all’ultima incredibile azione offensiva di Eurobasket con Alessandro Amici che congela il risultato sul 69-67 grazie all’unica tripla messa a segno su sei tiri fuori dal cerchio. Gioia incontenibile per i padroni di casa che con questo epilogo riescono finalmente a sfatare il tabù delle partite giocate punto a punto e poi perse di un soffio sul suono della sirena.

Eurobasket Roma – Zeus Energy Group Rieti 69-67 (23-23, 10-19, 15-13, 21-12)

Eurobasket Roma: Steve Taylor jr 28 (8/10, 3/4), Alessandro Amici 16 (4/9, 1/6), Eugenio Fanti 9 (2/3, 1/2), Rain Veideman 7 (1/3, 1/5), Marco Maganza 5 (2/6, 0/0), Kenneth Viglianisi 2 (1/1, 0/2), Antonio Sabatino 2 (0/0, 0/4), Matteo Graziani 0 (0/0, 0/3), Alexander Cicchetti 0 (0/1, 0/0), Andrea Leonetti 0 (0/0, 0/0), Giovanni Fattori 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 15 / 23 – Rimbalzi: 40 8 + 32 (Steve Taylor jr 13) – Assist: 18 (Alessandro Amici 4)

Zeus Energy Group Rieti: Anthony Raffa 16 (3/5, 2/5), Francesco Stefanelli 13 (4/6, 1/3), Jalen Cannon 11 (4/7, 1/2), Giovanni Vildera 11 (5/7, 0/1), Dario Zucca 8 (1/2, 2/4), Marco Passera 6 (0/2, 2/3), Niccolo Filoni 2 (1/3, 0/1), Carlo Fumagalli 0 (0/3, 0/1), Aleksa Nikolic 0 (0/1, 0/0), Gabriele Buccini 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 7 / 14 – Rimbalzi: 30 1 + 29 (Giovanni Vildera 6) – Assist: 18 (Marco Passera 5)

Related posts

Leave a Comment