Taekwondo:all’ Internazionale Insubria Cup 2020 la Taekwondo Hwarang – Sila Terracina conquista 6 medaglie

25-26 Gennaio. Nell’ultimo weekend del mese va in scena il primo importante appuntamento agonistico del nuovo anno. Cornice d’eccezione lo splendido PalaYamamay di Busto Arsizio. Al via la IV edizione dell’Insubria Cup, torneo che già nel corso delle precedenti edizioni aveva assunto una dimensione internazionale . Il primo dato ufficiale arriva già in mattinata: 1239 atleti provenienti da tutta Italia e da altri paesi europei, ad ulteriore conferma della caratura del torneo anche la preziosa collaborazione con Ufficiali di Gara con brevetto Internazionale.
Gli ingredienti per un fine settimana scoppiettante ci sono tutti. Pronti, si parte!
A conclusione del torneo arrivano diverse importanti notizie: il Taekwondo Hwarang-Silla del Maestro Samira Di Lello, che negli anni da atleta ha spesso e ben volentieri conquistato medaglie nei vari tornei internazionali, si piazza al 11^ posto della classifica generale delle Società in gara portando a casa 3 ori, 1 argento e 2 bronzi su 8 atleti.
Ad impreziosire il tutto arriva a fine giornata la comunicazione ufficiale da parte della FITA- Federazione Italiana Taekwondo: l’insubria cup così come la conosciamo cambierà nome e genere. Dal 2021 sarà il primo WT Italy Open G1, torneo valevole, tra l’altro, per il ranking internazionale ed olimpico.
Inquadrata l’importanza del torneo, conosciamo meglio da vicino i ragazzi della kermesse terracinese che hanno preso parte a questo appuntamento.
Maietti Miriam, junior -49kg
Impeccabile la gara di Miriam che, dopo la recente medaglia ai campionati italiani cadetti (medaglia che per la verità calza un po’ stretta), si dimostra pronta anche per la categoria superiore. Alla primissima esperienza da juniores (fascia di età che, ricordiamolo, va dai 14 ai 17 anni), vince e straconvince superando i suoi incontri per ko e ko tecnico aggiudicandosi una medaglia d’oro che non poteva non essere la sua.
Dumitru Leonard Stefan, cadetti A -65kg
Percorso simile anche per Leonard.
Ispirato ed in giornata di grazia ha fatto sfoggio del suo miglior Taekwondo lasciando briciole ai suoi avversari e qualche ko tecnico sparso qua e là.
Anche per lui il percorso si impreziosisce della medaglia dal colore più lucente.
Rossi Nicholas, cadetti A -61kg
Il ragazzo dalle lunghe leve non delude.
Nonostante l’influenza, anche per Nicholas percorso netto. Sbaraglia i suoi avversari a suon di calci non lasciando spazio a nessun dubbio: il vincitore di categoria è lui!
Nogarotto Giulia, cadetti B -47kg
Alla sua primissima esperienza prima di approdare in finale deve battere la concorrenza in due incontri che l’hanno vista dominatrice indiscussa! Vince quarti e semifinale per ko tecnico staccando così il pass per la finale. Forse l’emozione, forse anche una giustificata stanchezza le remano contro. Giulia deve “arrendersi” in finale. Argento per lei!
Nogarotto Alessio, cadetti A -57kg
Bronzo, ma con l’amaro in bocca! Parte come meglio non si può! Primi due round dell’incontro letteralmente dominati. Nel terzo e decisivo round un calo di tensione gli è fatale.
Paniccia Yuri, cadetti B -41kg
Yuri è in uno strepitoso momento, e lo dimostra scendendo in campo con tutta la grinta e la voglia di questo mondo! Vende cara la pelle e risponde punto su punto. Un pizzico di fortuna in più non guasterebbe. Lo splendido bronzo conquistato è il suo nuovo stimolo a poter far ancora meglio!
Menzione d’onore anche per Maietti Giovanni e Natalino Rossi. L incentivo a fare ancora meglio di una buona prestazione (ma a metà), lo devono trovare ogni giorno in allenamento spingendosi oltre i propri limiti. Il potenziale c’è ma va decisamente coltivato, allenato e sfruttato.
Tutto questo è il frutto del tanto lavoro che viene svolto nella palestra Taekwondo Hwarang-Silla, dell’impegno che i ragazzi ci mettono giorno per giorno, dal Maestro Samira Di Lello e dai suoi preziosi collaboratori Fabio Maietti, Veronica Del Duca e Ylenia Bagnariol.
Si ringrazia come di consuetudine il D.S. Barbara Marini e la vice preside M. Falova della scuola primaria Bragazzi, sede d’allenamento del Taekwondo Hwarang-Silla.

Related posts

Leave a Comment