Il Presidente Alessandro Droghei: “Mi auguro che la Federazione rifletta sulla decisione finale”

Le dichiarazioni del Presidente Alessandro Droghei e del Sindaco di Cisterna di Latina Mauro Carturan, alla vigilia delle decisioni che intraprenderà la Federazione Italiana Pallavolo, in merito alla Stagione 2019-2020.
Alessandro Droghei: “Ci troviamo in una situazione difficile che si sta ripercuotendo, ovviamente, anche nello Sport. In questa fase di incertezza, in cui è stato doverosamente necessario fermare tutto, per la salute dei propri atleti, di tutti gli addetti ai lavori e di chi segue le competizioni, abbiamo avuto tutti il tempo di riflettere.
Arrivato il momento delle decisioni abbiamo seguito quelle prese dalla Lega Pallavolo Serie A Femminile il 6 aprile: termine anticipato del Campionato, proclamazione della vincitrice della Regular Season, modalità di accesso alle Coppe Europee, annullamento delle retrocessioni dall’ A1 all’A2 e dall’A2 alla B1, due promozioni dall’A2 all’A1.
Nell’attesa di apprendere la decisione finale della Federazione Italiana di Pallavolo, sono doverose delle riflessioni.
Tutto questo potrebbe comportare l’impossibilità delle attuali primatiste in Serie B1 di poter beneficiare della promozione in A2, con un eventuale congelamento dei campionati, non solo di B1, ma anche di B2 e a seguire. Un trattamento non equo di tutte le realtà sportive non di Serie A, con il rischio, anzi la certezza, di far risultare vani gli sforzi della attuali primatiste di B1 e B2, riconoscendo solo i piazzamenti in Serie A.
Mi auguro che la Federazione rifletta sulla decisione finale, prima di decretare che esistano delle differenze, dei figli e dei figliastri in seno alla famiglia del Volley.
Ci sono atlete, tecnici, addetti ai lavori, sponsor, che attendono di sapere se i propri sforzi sono stati vani. Ovviamente mi auguro di no.
Auguro inoltre che il nostro movimento riparta al più presto con rinnovata passione da parte di tutti.
Buon lavoro,
Alessandro Droghei”

Il Sindaco Mauro Carturan: “Mi auguro che la Federazione prenda una decisione equa che non vanifichi gli sforzi, la professionalità ed i risultati raggiunti da società sportive che meritano il salto di categoria.
Icom C88 è tra queste, per come ha lavorato e per quanto ha dato e continua a dare al movimento pallavolistico nazionale. Come la società di Cisterna, auspico lo stesso riconoscimento alle altre squadre che meritano la promozione.
Lo si deve a tutti gli addetti ai lavori, agli atleti e a tutti gli appassionati. La nostra Amministrazione da sempre sostiene lo Sport e siamo al fianco di chi ha contribuito tanto per valorizzarlo.”

Related posts

Leave a Comment