COMUNICAZIONE DEL PRESIDENTE FRANCESCO MARTINI IN MERITO ALLE DICHIARAZIONI DELL’AVVOCATO STEFANO PERSICHELLI

“Ho letto con attenzione la lettera trasmessa ieri dall’avv. Stefano Persichelli a me, alle Società e agli organi di stampa poco prima del Consiglio Direttivo regionale (con una tempistica quanto meno curiosa che mi fa presupporre un’inopportuna diffusione di informazioni interne che si verifica ormai da qualche tempo).

L’avv. Persichelli ha ufficializzato la sua intenzione a candidarsi come prossimo Presidente del Comitato Regionale Fip Lazio, fornendo con tale comunicazione il primo atto di una campagna elettorale che sembra voler fondarsi sul concetto di “rinnovamento”. Eppure, nulla di quanto da lui proposto può essere definito una novità, al contrario, mi sembra che i suoi interventi giungano con notevole ritardo visto che da circa due mesi sto portando avanti quotidianamente un impegno del tutto simile a quello da lui proposto.

In primo luogo, ho già ascoltato i rappresentati delle Società della quasi totalità delle categorie, in una lunga serie di confronti che va avanti da diverse settimane.

In maniera analoga, fin dai primi giorni di questa emergenza ho intrapreso un percorso di consolidamento del rapporto con tutti gli organi istituzionali, attraverso videoconferenze con il rappresentante della Segreteria politica della Regione Lazio Roberto Tavani, con il Presidente della Commissione Sport del Comune di Roma Angelo Diario, con il Presidente del Coni Lazio Riccardo Viola. A questi si aggiungono i contatti quotidiani con la Federazione, con i colleghi Presidenti dei Comitati territoriali in tutta Italia e con molti Presidenti Regionali di altre discipline per studiare eventuali soluzioni sinergiche in presenza di problemi comuni. Degli esiti di tali colloqui sono informati in maniera tempestiva sia i Consiglieri sia le altre parti interessate.

Anche relativamente alla necessità di riduzione dei costi, non ho letto niente di particolarmente innovativo. L’avv. Persichelli propone infatti misure già ampiamente discusse e in via di approvazione: la vicinanza territoriale, la formulazione dei campionati più attenta alle esigenze delle società, l’abbassamento delle tasse gara (con detassazione totale di alcuni campionati giovanili), che vanno ad aggiungersi all’abolizione di molti oneri già effettuata dalla Federazione e ad altri provvedimenti a livello regionale (dal taglio dei costi relativi alle manifestazioni e alle spese vive del Comitato all’individuazione di convenzioni che agevolino le società in materia di sanificazione degli impianti).

Comprendo il tentativo dell’avv. Persichelli di mettere in atto una strategia politica, è un suo sacrosanto diritto farlo, ma trovo decisamente singolare che una persona che non ricopre ruoli preponderanti in una Società Sportiva si permetta di entrare così nel merito delle azioni che questo Comitato debba intraprendere.

Concludo che la critica alle funzioni del Comitato può essere costruttiva quando si propone qualcosa di effettivamente innovativo, mentre proporre interventi già ampiamente previsti serve soltanto ad alimentare una sterile polemica che non fa bene a nessuna parte del movimento.”

Il Presidente

Francesco Martini

Related posts

Leave a Comment