Futsal Serie DF:In casa Virtus Fondi pronti a ripartire

In attesa delle decisioni definitive da parte degli organi competenti, in casa Virtus si respira una gran voglia di ripartire.

Bisognerà ancora attendere qualche giorno per capire se e come verrà archiviato l’attuale campionato, nella speranza che dal consiglio del 25 maggio possa uscire una linea definitiva che permetta a tutte le società di organizzarsi al meglio per chiudere questa stagione. Sembra molto chiaro che portare a termine le partite che mancavano sia praticamente impossibile, quindi non resterà che capire come avranno intenzione di mettere la parola fine all’annata.

Nel frattempo si freme in casa Virtus per ripartire, ma si aspetta anche ansiosamente la decisione ufficiale. Quale sarà il destino delle ragazze rossoblu? Gli scenari che si ipotizzano sono i seguenti: il primo è l’annullamento del campionato in corso, con la ripartenza ad ottobre di nuovo in serie D. Il secondo è il congelamento della classifica con eventuali play off per effettuare promozioni e retrocessioni. Il terzo scenario, quello più plausibile attualmente, e quello anche più auspicabile, è il congelamento delle classifiche all’ultima giornata disputata e la sola promozione delle prime o delle prime due in serie C. Questa sarebbe sicuramente l’ipotesi più giusta, per premiare le squadre che stavano primeggiando nei gironi e per evitare che la stagione, con tutti i suoi sacrifici economici e logistici, andasse completamente persa.

Non sta a noi certo determinare le regole del gioco, ma la speranza è che gli organi competenti effettuino delle decisioni giuste ed eque per tutte le società che ogni anno fanno sacrifici per dare energia alla giostra del futsal.

La Virtus è pronta a riaccendere i motori, che forse non si sono mai spenti. Non c’è che aspettare, ma la speranza è che l’attesa non si prolunghi troppo perché significherebbe avere poi poco tempo a disposizione per organizzare la nuova stagione, una stagione che sicuramente prevederà, almeno dal punto di vista sanitario e logistico, delle novità.

Related posts

Leave a Comment