Il nuovo calcio dalla serie A alla D che sta arrivando(di Valerio Caprino)

#Riforma – Ad oggi sarebbe questo il nuovo calcio dalla A alla D.

Serie A 20 squadre
Serie B 20 squadre

Serie C 20 squadre
(dalla 2a alla 6a di questa stagione, più la Juventus U23 quale finalista di Coppa Italia, più la settima del girone dalla quale salirà la quarta squadra in B dopo i play off, più le 4 retrocesse dalla Serie B.

Serie D Élite 60 squadre
Tutte le 40 squadre di Serie C dal settimo posto in giù (totale 13 gir. A + 14 gir. B + 14 gir. C, meno la settima del girone dal quale uscirà la vincente play off).
Le 9 promosse dalla D.
Più 11 squadre da ripescare.

Serie D
Se fosse confermato il classico format di 9 gironi da 18, totale 162, si aprirebbero scenari importanti per i ripescaggi, con già una decina di posti liberi in partenza.

Così facendo, le squadre professionistiche passerebbero da 100 a 60.
È il momento di cambiare, le società attendono con ansia notizie sul loro futuro.
Interessante capire anche quale sarà la reazione delle squadre che verranno collocate nella Serie D Elite, danneggiate probabilmente per aver perso una categoria, ma che spenderanno molto meno per poter disputare un campionato.
E forse al giorno d’oggi è meglio spendere meno, anche a costo di fare una categoria leggermente meno importante. O forse no?
Si attendono sviluppi a breve (speriamo).
Ma soprattutto, questa benedetta riforma, è da fare subito o dalla stagione 2021/22?
Una riforma che così necessiterebbe anche di un repentino intervento del Governo, e forse per questo è difficile pensare che possa essere subito attuabile.
Bisogna che qualcuno ci illumini…

Valerio Caprino

Related posts

Leave a Comment