Decide la Regione Lazio: Si gioca!! Via libera agli sport di contatto

La Regione Lazio autorizza gli sport di contatto. Lo fa con un’ordinanza a firma del presidente Nicola Zingaretti (vedi sito regione – scarica ordinanza):
La Regione Lazio autorizza la pratica degli sport di contatto. L’ordinanza firmata da Zingaretti dice che “ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica,

1. Fermo restando le attività sociali, economico produttive e istituzionali già autorizzate con precedenti provvedimenti, sono consentite le seguenti ulteriori attività: a. a decorrere dalla data di pubblicazione della presente ordinanza sono consentiti gli sport di contatto e di squadra; b. le attività di cui al punto a) si svolgono nel rispetto delle Linee guida allegate alla presente ordinanza;

2. Le attività sociali, economiche e istituzionali operano adottando tutte le generali misure di sicurezza relative all’igiene personale e degli ambienti e del distanziamento fisico, nonché le seguenti specifiche misure di protezione e contenimento del contagio: a. misure definite, per singola tipologia di attività, nelle Linee guida per la riapertura allegate alla presente ordinanza; b. misure contenute nel “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19 negli ambienti di lavoro” sottoscritto il 14 marzo 2020 fra il Governo e le parti sociali, successivamente integrati in data 24 aprile 2020. c. linee guida nazionali in materia di sanificazione”.

L’efficacia della presente ordinanza decorre dalla data di pubblicazione.

Di seguito il commento del presidente Zingaretti:
“Alla luce del trend dei contagi nel Lazio, siamo nelle condizioni di procedere alla riapertura, da oggi stesso, anche per questa tipologia di sport. Ne siamo felici, perché lentamente e con la prudenza necessaria, stiamo garantendo agli appassionati, ai professionisti e agli operatori di riaccendere i motori delle loro attività. L’obiettivo è stato frutto di un serrato e fruttuoso confronto con tutti gli attori coinvolti, condividendo le problematiche e le richieste avanzate. Oggi quindi facciamo un passo in avanti con consapevolezza, per ripartire tutti sempre con l’obiettivo di tutelare la salute delle nostre comunità”. 

 

da tuttocampo.it

Related posts

Leave a Comment