Calcio 2° Categoria, nelle mani del Minturno Calcio anche il fisioterapista Emanuele Forgetta

[CALCIO 2° CATEGORIA, MINTURNO CALCIO]

Come direbbe Nicoli Koloff (capo delle autorità sovietiche) nel film “Rocky IV” riferendosi a Ivan Drago: “Drago è uno sguardo verso il futuro”.

E l’uomo in questione era uno che già, a suo tempo, guardava al futuro. Uno sportivo completo che poi ha continuato in questo settore sempre con elevata professionalità.

Stiamo parlando del minturnese Emanuele Forgetta, nato a Mintuno il 7\2\1980 che entrerà a far parte del Minturno Calcio 1936. Ma non come atleta (lo potrebbe ancora fare) ma come “pilastro” dello staff societario.

Infatti, lui è il “masso-fisioterapista” per eccellenza che, nel mondo sportivo, ha ricoperto incarichi anche di alto livello.

Ma andiamo per ordine.

Da atleta, pratica contemporaneamente 2 discipline sportive: nuoto e calcio.

Nel nuoto dal 1983 al 2003 (20 anni!) con Vindicio Nuoto Formia, Nuoto Serapo Gaeta e Menchella Club Castelforte (qua dal 1998 al 2003 come istruttore di nuoto), prendendo il brevetto da Bagnino di salvataggio “MIP” nel 1996 (MIP = Mare, Acque Interne e Piscine), istruttore di nuoto dal 1998 e disputando i Campionati Italiani con specialità 50 metri Stile Libero nel 1999.

Nel calcio, gioca come portiere col San Castrese Calcio. Inizia nella stagione 1984-85 con i Primi calci. Poi, 1986-87 Pulcini, 1987-88 Esordienti, ecc. col periodo 1998-2000 nel Calcio a 5 e arrivando fino in 3° categoria “Calcio a 11” nel 2003.

Nel 2004-05, gioca anche Pallavolo con l’Olimpia Volley Cellole di Cellole (CE) in 2° Divisione Maschile. Nel 2007-08 ritorna al calcio giocato, ma con la Virtus Scauri che gioca allo Stadio “Pirae” di Scauri (ubicato sul Lungomare di Scauri, frazione di Minturno).

Ai Giochi Sportivi Studenteschi è riuscito sempre a distinguersi e li ha disputati con la Scuola Media “Francesco De Sanctis” (nella disciplina Pallavolo) e Liceo Scientifico “Ettore Maiorana” di Sessa Aurunca (CE: Pallavolo e calcio).

Con l’Università, ha studiato alla facoltà di Scienze Motorie (ISEF) dell’Università “Partenope” di Napoli (1999-2002). Qua faceva nuoto, disputando anche i Campionati Nazionali Universitari (CNU). Poi si è specializzato in Massofisioterapia all’Istituto “Enrico Fermi” di Perugia (2002-06).

Ebbene, in tutte queste competizioni è sempre salito sul podio con grande soddisfazione.

Dal 2007, ha uno studio di Fisioterapia a Scauri denominato Emanuele Forgetta Mft-studio di massofisioterapista.

Ed ha iniziato a collaborare con vari teams.

Nel 2008-09, terapista della Virtus Scauri (3° Categoria, giovanili e Calcio a 5 serie D provincia di Latina). Nel 2009-10 con la Sessana Calcio di Sessa Aurunca (campionato di Promozione) in cui militò Dino Fava, ex-ScauriMinturno, Napoli (capitano della Primavera) Udinese, Torino e FBC Treviso (serie B ed A).

Nel 2011-16 è stato anche con la Pallavolo Minturno 1978: nel 2011-12 in C (neo promossa nella Femminile), nel 2012-13 vincitore dei Play-Off e finalista di Coppa Lazio Femminile in serie C, nel 2014-15 arriva nella semifinale Play-Off (per l’accesso alla B1) dopo essere arrivato 3° nella Regular Season di B2 gir.G, poi ancora B2 gir.G.

Chiude nel 2016-20 con la Virtus Scauri: in 3° Categoria nel calcio a 11 e serie D e C2 nel Calcio a 5, nonché belle soddisfazioni nelle giovanili.

Ma dove si è distinto maggiormente è stato nel 2010-20 col Basket Scauri: ben 10 anni, di cui vice presidente dal 2013. Non una semplice persona, ma uno dei “Sine qua non”.

Nel 2010-11 è DNB = Divisione Nazionale B, l’attuale serie B Nazionale.

Nel 2013-14, si riparte dalla C Silver (la ex-C2 o C Regionale) con 29 vittorie su 29 gare (record!).

Nel 2014-15 è C Gold (la ex-C1 o C Nazionale “Lazio” con tutti i teams della regione Lazio): dopo aver vinto la Regular Season gir.G (Lazio), vince i Play-Off con Fase a Orologio gir.G con avversari come Basket Sarno (SA), Basket Cefalù (PA) e Club Pallacanestro Empoli (FI) per un totale di 28 vittorie su 31 gare (le gare perse sono solo ai Play-Off con l’ultima a Sarno: qua, si poteva anche perdere con una differenza di 23 punti, tanto si era primi automaticamente).

Ma, la vittoria più bella della stagione è la Coppa Italia di C Nazionale con gare al Palazzetto dello Sport “Rimini Fiera” (usato anche per Fiere di mercato di tutti i generi) di Rimini dal 6 all’8\3\2015 per un totale di 3 turni a gara secca: ai IV di Finale rifila un 85-70 al Basket 7 Laghi Gazzadda Schianno (VA), alle semifinali un 73-62 al We’re Basket Ortona (CH) e alla finale alza la Coppa rifilando un 69-67 all’Allianz Cestistica San Severo (FG).

Nel 2015-16, in serie B gir.C arriva 5° con 36 punti nella Regular Season. Poi, ai Play-Off si esce nella semifinale per la A2: è l’apice della storia del Basket Scauri.

Nel 2017-20, sempre B Nazionale e sempre acquisendo maggiore esperienza anche come “guru”.

Ma Mr. Forgetta ha sempre rivolto uno sguardo al futuro. E una prova è anche questa.

Nel 2012/13, al CONI a Roma ha superato il corso per diventare terapista a disposizione della Nazionale Italiana di pallacanestro. Quindi, in qualsiasi momento, la nostra Nazionale Italiana di Basket potrebbe chiamarlo per farlo entrare nello staff in Tornei o competizioni varie.

Ecco la sua dichiarazione al Minturno calcio:

“Dopo tanti anni nel Basket Scauri, sono stato chiamato dall’amico Massimo Cantone. Poi, successivamente, ho conosciuto Salvatore Purificato e gli altri membri della società e, dopo alcuni incontri dove ho partecipato nella segreteria del campo, ho notato la solidità e la serietà del progetto calcio Minturnese. Quindi, ho accettato volentieri di sposare anche io queste idee. Onestamente l’ambiente in cui sono stato accolto è Super, e poi torno nello sport nel quale ho giocato. Quindi, lo faccio con vero piacere e spero che il mio aiuto possa incrementare quello che già hanno fatto loro.

Un pensiero ai Tifosi è quello che devono stare sempre dalla parte della società perché si fanno in quattro per portare avanti il calcio a Minturno che è ed è sempre stata una piazza importante, tifate sempre i vostri colori e la vostra squadra, qualsiasi sia la posizione in classifica. Non vedo l’ora di sentire il calore che dalle tribune spingerà i giocatori a portare tante soddisfazioni.

In ultimo il mio pensiero va all’amico Rolando Conte che ho conosciuto anni fa, vero uomo di sport, che ha fatto tantissimo per il calcio Minturnese”.

Dopo la morte di simboli del Minturno Calcio come Rolando Conte, Loreto “Loris” Stravato, Pino Cossuto, Luciano Pimpinella e il mister giovanile Franco Mallozzi non è facile tornare come ai vecchi e grandi fasti. Ma l’inserimento di “un pezzo da 90”, una grande tifoseria (quelli degli Indians che MAI ha fatto mancare il supporto neanche in bruttissimi e pesanti KO) e tutto l’amore di un paese posso aiutare molto a far salire di categoria di questo team. In nome di Rolando Conte, poi….

IN FOTO: Emanuele Forgetta nel suo studio.

ALDO CONTE

Related posts

Leave a Comment