⚫️ CIAO FRANCO ⚫️

Qualche ora fa una di quelle notizie che fai fatica a digerire. Perché quando scrivi la storia del calcio in un luogo, grande o piccolo che sia, diventi un’icona, un mito a cui paragonare qualsiasi persona venga dopo di te. Franco Albano è quel nome che chiunque ha sentito pronunciare al Riciniello. Alcuni lo conoscevano meglio di altri ma non importa perché il mito è mito e non fa differenza se lo hai conosciuto, se ci hai scambiato due chiacchiere o se hai giocato con lui e per lui.
Alcuni, i più giovani, magari non ricordano neanche precisamente come fosse di persona, ma anche qui non importa, non andava riconosciuto per strada. “Vogliamo parlare del Gaeta di Franco Albano?” “Certo quando c’era Franco Albano” “Quel giocatore lo portò Franco Albano” ecc. Le frasi che continueranno a echeggiare sulle tribune e nei locali dello stadio gaetano. E il mito continuerà a essere presente, sempre. E anche chi ora è un bambino lo conoscerà.
Da oggi Franco Albano non sarà più con noi. Alla sua famiglia la nostra vicinanza e il nostro affetto.

Invito Erasmo Lombardi e Antonio Montella, se ne avessero voglia, a ricordare Franco nei commenti. O chiunque abbia voglia di raccontare qualcosa su di lui.

In foto lo scorso 2 febbraio con la targa consegnata a Santucci in compagnia del Presidente Crocco e dei tifosi biancorossi Antonio Di Nitto e Piero Persenda.

#CiaoFranco

Related posts

Leave a Comment