Pro Cisterna 1926 batte la Vis Sezze 3-2 e supera il primo turno di Coppa Italia

Grande prova della nuova Pro Cisterna 1926, al debutto in Coppa Italia contro un’organizzata Vis Sezze, che si arrende al carattere e al gioco della compagine di Ghirotto.

3-2 il risultato finale di un match che ha dato ragione al pronostico di Marco Ghirotto: squadra avversaria quadrata.

Vis Sezze ha saputo contenere, finchè ha potuto, il gioco espresso per 90 minuti dalla Pro Cisterna, sfruttando cinicamente e alla perfezione due palle inattive, per poi arrendersi al carattere della nuova Pro Cisterna.

Pronti, via e il duo Signorelli-Bencivenga crea il panico in area. Il primo crea un assist di testa per il secondo che viene atterrato: rigore. Sul dischetto va Scacchetti che la tira alta sopra la traversa.

Sulla fascia sinistra è sempre il duo (Signorelli-Bencivenga), che si trova già a pennello e continua a far preoccupare la difesa dei setini. Bencivenga in area fa discutere su altri due rigori, ma l’arbitro non è d’accordo.

Pro Cisterna produce occasioni a ripetizione, Formato sfiora la rete su cross di Signorelli. Sezze cerca di contenere, ma il gioco è in mano alla Pro. Arriva il 23’ minuto, punizione per il Vis Sezze dalla destra dell’area, Viscusi para il primo colpo di testa, ma non può nulla sul secondo colpo di Di Trapano.

Prima occasione dei setini, capitalizzata. La reazione è immediata: Shahinas-Vanini-Scacchetti ed è gol. Il bomber si fa subito perdonare agguantando il pareggio.

Occasioni a ripetizione per la Pro Cisterna, Vis Sezze cerca di contenere. Vanini crossa per Signorelli che finta e lascia a Shahinas che tira a botta sicura, il difensore salva a porta vuota.

Finisce un primo tempo con la Pro Cisterna che ha avuto molte occasioni e soprattutto il gioco dalla sua. Vis Sezze che ha saputo sfruttare una palla inattiva valsa il pareggio nel primo parziale.

Si riparte ed è subito punizione per il Vis Sezze, è Giannone a battere ed è un gol sul sette alla sinistra di Viscusi. 2-1 per i setini.

Basterebbe questo per alzare le braccia sconsolati, ma la Pro Cisterna ricomincia a macinare gioco. Volano cartellini per fermare il ritorno dei cisternesi.

Undicesimo del secondo tempo, Signorelli inarrestabile: Chinaglia lo atterra in area, stavolta l’arbitro concede il secondo rigore e cartellino giallo per il difensore. Va lui dal dischetto e insacca: 2-2.

Arrembaggio cisternese ed è Vanini solo davanti al portiere, che si immola per la causa ed evita il 3-2. Angolo dalla destra di Signorelli, Scacchetti sfiora il palo alla sinistra.

E’ un assedio e al 27’ Signorelli pennella dalla sinistra per Di Lelio, appena entrato al posto di Vanini ed il portiere è battuto. 3-2 Pro Cisterna.

Saltano gli schemi per la Vis Sezze che prova a recuperare, Onorato cade in area ma l’arbitro lo ammonisce per simulazione.

Signorelli sforna un altro cross perfetto per Di Lelio che potrebbe replicare, ma Paccariè compie un altro miracolo.

E’ il turno di Vartolo per Scacchetti, siamo al 40’, Shahinas si fa male in uno scontro ed esce, sostituito da Torri. Il gioco resta nelle mani della Pro, la Vis Sezze tenta un ultimo assalto su calcio piazzato, sale anche il portiere, ma finisce qui: 3-2 e la Pro Cisterna passa il turno.

Come pronosticato da Mister Ghirotto, la Vis Sezze è riuscita ad imbrigliare in parte il gioco dei cisternesi, capitalizzando due palle inattive al meglio. Il carattere e la qualità di questa Pro Cisterna hanno fatto la differenza. Una squadra che non ha mollato mai, dominando con il gioco sul campo, ottenendo la prima vittoria della Stagione.

Vittoria che fa sicuramente morale, essendo il debutto di un nuovo progetto societario, nuovo staff e novità in campo, già in simbiosi con l’ossatura da cui si ripartiva. Una vittoria che fa morale, importante per tutto il lavoro svolto in questi mesi e che può far lavorare con lo spirito giusto questo gruppo, in vista della prima di campionato.

Mister Ghirotto:“Siamo stati bravi a recuperare un doppio svantaggio non meritato, su due palle inattive. La squadra ha dimostrato quello che avevo intuito in questo periodo di lavoro. Caratterialmente sono molto forti, predisposti al sacrificio. Una vittoria molto bella, contro una squadra molto organizzata, con bravi calciatori e questo ci darà lo stimolo giusto per rivederci martedì in allenamento e continuare con il nostro lavoro. Ora abbiamo Arce, trasferta insidiosa. Come ho già ribadito, sarà un campionato molto complesso, dove ogni squadra può dire la sua. Lavoreremo forte durante la settimana, sulla scia del lavoro svolto che ad oggi ci ha dato ragione”.

PRO CISTERNA 1926: Viscusi, Bencivenga, Di razza, Bosco, Formato, Magni, Rocchino, Shahinas, Vanini, Scacchetti, Signorelli. Faiella, Di Gioacchino, Giampaoli, Vartolo (39’ 2T), Finotti, De Gennaro, Bravi, Torri (43’ 2T), Di Lelio (25’ 2T). Allenatore: Marco Ghirotto.

VIS SEZZE: Paccariè, Chinaglia, Marchetti, Di Trapano, Lauri, Bucciarelli, Onorato, Giannone, Loria, Antonucci, Compagno. Caruso, Di Bello, Reginaldi, Valente, Battistini, Cosoli, Bono, Campoli, Paluzzi.

Ammoniti: Vanini, Shahinas (Pro Cisterna), Di Trapano, Chinaglia, Onorato (Vis Sezze).

Arbitro: Matteo Altobelli
I Assistente: Matteo Turriziani
II Assistente: Giovanni Martino

Pro Cisterna 1926 – Vis Sezze 3-2: Di Trapano, Scacchetti, Giannone, Signorelli (R), Di Lelio.

Related posts

Leave a Comment