Futsal Serie B:Ecocity Futsal sconfitta a Caserta. Angeletti: «meglio ora, dobbiamo diventare più spietati»

Ecocity Futsal impatta con lo Spartak Fusaro Caserta, che fa il colpo e batte la squadra cisternese.

Molte le assenze per l’Ecocity Futsal che non affievoliscono i meriti della squadra casertana, che è riuscita a fermare la compagine di Angelleti. Molte occasioni non andate a buon fine per l’Ecocity, nonsempre concreta sotto porta. La squadra di casa più cinica ed efficace, si tiene il bottino dei tre punti.

Inizia bene l’Ecocity, Rosati infila la porta avversaria con un gran gol di tacco su servizio di Foglia al 4’ minuto. Al 5’ Caserta sfrutta bene un calcio d’angolo ed insacca il pareggio con Lavagna. L’Ecocity produce ma Caserta è attento e si rende pericoloso. Entrambe le squadre producono occasioni. Si lotta, e al 16’ è Ferraro del Caserta ad essere pronto sulla respinta di Chinchio e di tap in insacca il vantaggio (2-1). In campo è battaglia, ma il primo tempo si conclude così.

Secondo tempo, Rosati fa fallo in area al 2’ della ripresa, rigore, Bico realizza (3-1). Strada in salita, non mancano le occasioni per pareggiare i conti, ma la fase realizzativa pecca. 8’ minuto, calcio d’angolo per Cisterna, servito Foglia che da fuori trova il tiro del 3-2. La gara è agonisticamente accesissima, l’Ecocity più volte perde l’occasione del pareggio, ma Caserta non sta a guardare. E’ il 14’ della ripresa, il portiere casertano lancia lungo, tiro, deviazione di Imparato ed è 4-2. L’Ecocity lotta per riaprire la partita, ma il risultato resterà invariato fino al termine.

Coach Angeletti: “Abbiamo approcciato molto bene la gara, andando sull’1-0, potevamo indirizzare il risultato con parecchie occasioni a favore. Così non è stato, in un paio di situazioni, gli avversari sono stati bravi e lesti a sfruttarle e ci siamo ritrovati sotto. Abbiamo subito un rigore che ci ha tagliato un po’ le gambe, nel momento in cui spingevamo e le occasioni fioccavano. Nel forcing finale, su una palla inattiva Foglia finalizza il tre a due. Poi abbiamo continuato a creare tantissimo, ma purtroppo non siamo riusciti a recuperare. Una battuta d’arresto, meglio ora che quando le partite cominceranno ad avere un peso più importante ai fini della classifica. Questa gara la prendiamo come un punto di partenza, dove la sconfitta non deve passare come un elemento negativo, ma per ristabilire una capacità fondamentale come quella di non essere leggeri in fase realizzativa, ma una squadra spietata.”

Prossimo match al Palacesaroni, il prossimo sabato, contro Alma Salerno.

Related posts

Leave a Comment