Campionati, il percorso per la ripresa quando il Governo darà il via libera

A seguito delle determinazioni assunte dal Consiglio Direttivo della Lega Dilettanti venerdì 13 novembre, il Comitato Regionale Lazio ha preparato un piano per la ripresa delle attività, qualora alla data del 3 dicembre le autorità governative diano il via libera alla ripresa degli allenamenti collettivi e alla possibilità di giocare gare dei campionati dilettanti. Via libera che, è bene ricordarlo a tutti gli addetti ai lavori, PUÒ E DEVE ESSERE DATO ESCLUSIVAMENTE DALL’AUTORITÀ GOVERNATIVA E/O SANITARIA CON UN DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI (cosiddetto Dpcm).

Al momento, fatte salve nuove disposizioni di divieto governativo, a seguito dell’annullamento disposto dalla Lnd di tutte le fasi nazionali previste dopo la conclusione dei campionati (Fase nazionale della Coppa Italia; Play-off riservati alle seconde classificate dell’Eccellenza; Finali nazionali del campionato Juniores regionale; tornei delle Regioni) il Comitato Regionale Lazio ha deciso di articolare nel seguente modo la ripresa delle attività:

  • Periodo di 10-12 giorni per lo svolgimento degli allenamenti di preparazione alle gare di campionato;
  • Ulteriore periodo, indicativamente anche qui di 10-12 giorni, per lo svolgimento esclusivamente delle gare di recupero, in modo da poter allineare tutti i campionati;
  • Ripresa dei campionati dalla giornata di calendario coincisa con la momentanea sospensione delle attività, ma con nuove date che verranno stabilite non appena sarà noto il giorno esatto della ripresa;

In relazione alle attività nazionali annullate dal Consiglio Direttivo della Lega Dilettanti, si specifica quanto segue:

  • FASE NAZIONALE COPPA ITALIA DILETTANTI: il posto in serie D spettante alla vincitrice della Fase Nazionale della Coppa Italia di Eccellenza, sarà assegnato in base ad una graduatoria che verrà redatta tra le squadre vincenti la fase regionale, con i punteggi che verranno determinati a mezzo dei criteri che saranno quanto prima comunicati dalla Lega Nazionale Dilettanti;
  • SPAREGGI NAZIONALI SECONDE CLASSIFICATE ECCELLENZA: i 7 (sette) posti spettanti alle squadre vincitrici gli spareggi nazionali tra le seconde classificate dei diversi campionati di Eccellenza, anche qui saranno assegnati in base ad una graduatoria che verrà stilata con con i punteggi che verranno determinati a mezzo dei criteri che saranno quanto prima comunicati dalla Lega Nazionale Dilettanti;
  • FASE NAZIONALE CAMPIONATO JUNIORES: il titolo nazionale non verrà assegnato e ogni singolo Comitato Regionale, pertanto, provvederà ad assegnare il rispettivo titolo regionale secondo le modalità dallo stesso determinate;

Infine, si intende ancora una volta ribadire, viste le inutili e insistenti prese di posizioni che vengono da alcuni addetti ai lavori, che in questo momento di emergenza sanitaria far riprendere le attività non è nelle possibilità né del Comitato Regionale Lazio e né della Lega Nazionale Dilettanti, ma rientra ESCLUSIVAMENTE nelle prerogative del Governo e della Commissione Tecnico Scientifica.

Related posts

Leave a Comment