Domani rinasce ufficialmente la Polisportiva Gaeta 1931

GAETA – Domani, alle 12, rinasce ufficialmente la Polisportiva Gaeta 1931. Lo farà in una data emblematica, il 19 gennaio, cioè il giorno del suo 90° compleanno. Via social, sulla pagina della neonata società, ci sarà la conferenza stampa di presentazione di un progetto voluto da ben 13 soci fondatori e dal Presidente Mino Ciano che sarà coadiuvato da Diego Buonomo (vice presidente), Cosmo Monaco (Segretario e Tesoriere), e dai soci Antonio Di Nitto, Gianluca Gonicelli, Nicola Macera, Bruno Scarpellino, Luciano Sgroi e Fabio Simeone. Responsabile della comunicazione sarà Erasmo Lombardi Di Perna, telecronista, studioso della Polisportiva nonché coautore del libro “Gaeta e il calcio”. L’area tecnica sarà affidata a mister Mario Caneschi con la preziosa collaborazione di Tonino Di Milla e Vincenzo Lieto, tre vecchie glorie biancorosse che non hanno certo bisogno di presentazioni. “Per noi – ha dichiarato il Presidente Ciano – è molto importante continuare una storia che si è interrotta, nel solco della tradizione, dell’amore per i nostri colori e della gaetanità. Siamo un gruppo molto eterogeneo e motivato, spinto dalla voglia di far risplendere una stella chiamata Polisportiva Gaeta nel firmamento del calcio regionale laziale, come è sempre stato per 87 anni. Mi preme sottolineare – ha continuato il presidente – che non c’è alcun motivo polemico, o di presunta rivalità cittadina, con l’ex Mistral (la squadra attualmente militante in Eccellenza ndc) ed i suoi dirigenti, che noi tutti stimiamo molto. È semplicemente un atto dovuto, in un anelito di romanticismo e di follia”.
ENTUSIASMO – Sono a mille i soci fondatori, alcuni di loro addirittura ex ultras biancorossi. “Il nostro – ha rimarcato il vice presidente, Diego Buonomo – è un dovere nei confronti della città, quello di restituire la “nostra” squadra, la squadra di tutti, quella che ci ha fatto sognare da bambini e gioire tante volte negli anni passati”. Naturalmente, visto il periodo, la Polisportiva Gaeta si affilierà al Cr Lazio solo a bocce ferme, cioè in estate, per cominciare l’attività nel prossimo campionato. “Non abbiamo fretta. Per il momento siamo felici di aver restituito vita e dignità alla Società Sportiva più antica della nostra città” ha chiosato il vice presidente. (infopress)

Related posts

Leave a Comment