Un sabato di gran livello per il Trofeo Optisud presso il Circolo Nautico di Formia

Una sola prova valida, quella disputata nella giornata di sabato, ma che ha dato egualmente prestigio e sostanza alla seconda prova del Trofeo Optisud, la gara valevole per la competizione nazionale riservata alla classe Optimist e che ha richiamato a Formia oltre 250 partecipanti giunti da ogni parte d’ Italia.

Il programma agonistico forzatamente ridotto per via dei “capricci” del vento ha visto di scena i giovani velisti solamente per una volta, con il conseguente risultato finale che in Divisione A (la prova non è però valida ai fini della classifica generale del trofeo riservata agli Juniores) il successo è andato a Nicola Pulito, in forza al Tognazzi Marine Village, che ha preceduto Claudio Crocco (Deleg. Lni Formia), Yusei Castroni (Canottieri Marsala) e Gianmarco Niciforo (Cn Augusta).

In Divisione B (Cadetti) il primo posto è andato a  Jacopo Demurtas (Fraglia Vela Riva), davanti a Jacopo Chiarotti (Cs Bracciano) ed a Vittorio Lentini, portacolori della Canottieri Marsala e leader della classifica generale del trofeo.

La gara degli Optimist ha concluso di fatto la primavera velica del Circolo Nautico Caposele (iniziata con l’Italia Cup classe Laser e proseguita con la seconda prova della Coppa Italia classe 420), che ha lavorato all’organizzazione degli eventi con il supporto del Comune di Formia, della Camera di Commercio Frosinone e Latina, e della IV Zona della Federvela, la cui presenza alle competizioni, in acqua come a terra nel corso delle varie cerimonie, per mezzo del neo presidente Carlo Cacioppo, è stata costante e di rilievo, elogiando nel contempo il lavoro del Circolo organizzatore.

“Sono state tutte gare bellissime ed intense, non potevamo chiedere di più” afferma soddisfatto Raffaele Giarnella, presidente del club “abbiamo felicemente coniugato lo sport di alto livello con la promozione territoriale, in quanto abbiamo potuto contare almeno 2000 presenze nei tre fine settimana, e specialmente in un momento difficile come quello attuale, la cosa ci inorgoglisce. Adesso ci prendiamo qualche giorno di riposo, e poi penseremo ai grandi eventi dell’ estate”.

 

 

Related posts

Leave a Comment