Basket Serie B/ Gianni Di Rocco :”CONTANO I FATTI E NON LE PAROLE!”

È stata una stagione difficile,complessa e complicata.
Otto mesi contrastati,sofferti,faticosi,spesso amari ma che ci hanno conferito anche tanto orgoglio,riconoscimento e merito.
Abbiamo dovuto combattere aspramente la pandemia (protocolli, prescrizioni, tamponi, cautele) per tenere più possibile illeso il gruppo dal Covid-19.
Siamo stati costretti a fare a meno del nostro campo – il PalaFabiani – a partire da sabato 21 novembre 2020 e ci siamo trasferiti a Scauri dove oltre che a giocarci le partite ufficiali di campionato ci siamo allenati tutto l’anno.
L’ Amministrazione comunale di Formia è risultata praticamente assente, non pervenuta.
Evidentemente il fatto di avere in città un team che disputa la serie B, il terzo campionato del basket italiano in ordine d’importanza, costituisce un fastidioso carico e non un orgoglioso vanto.
Abbiamo dovuto fare a meno del nostro giocatore più importante – Andrea Longobardi – che dopo solo quattro partite ha trovato lavoro ed ha smesso con il basket.
Abbiamo vissuto con grande sofferenza il momentaccio dei nostri sponsor che non ci hanno potuto sostenere adeguatamente tenuto in conto della massiccia crisi finanziaria che stiamo attraversando.
Abbiamo dovuto gestire gli infortuni e le indisponibilità di Di Prospero,Grgurovic,Laguzzi e Verazzo che per alcuni tratti di campionato non sono stati schierabili.
È stata una stagione difficile.
Voglio ringraziare il Presidente (Roberto) e tutti i consiglieri (Antonio,Eugenio,Rita e Rosanna) della società che sono stati audaci nell’affrontare il campionato di serie B 2020-21.
Grazie ai miei assistenti (Carlo e Francesco) per la dedizione, al preparatore fisico (Hansel) per non averci mai fatto mancare il carburante per le nostre performance, al nostro fisioterapista (Silvio) che con le sue mani e con le sue macchine ha fatto un’eccellente manutenzione ai nostri corpi.
Siamo riconoscenti al nostro medico (Michele) per la sua rassicurante costante presenza.
Grazie per il loro prezioso apporto ai dirigenti (Antonio, Furio, Luigi, Mauro, Stefano, Roberto, Vincenzo).
Ringraziamenti ai nostri fotografi (Antonio e Luigi) e al nostro custode (Massimo) per quanto hanno dato alla nostra stagione.
Un ringraziamento speciale al Comune di Minturno nella persona del sindaco dott. Gerardo Stefanelli per l’ospitalità e ai dirigenti del Basket Scauri e della Fortitudo Scauri che non ci hanno fatto mai mancare la loro massima collaborazione con solidarietà e disponibilità.
Ho lasciato per ultimi i miei giocatori.
Sono stati loro gli attori protagonisti del nostro bel risultato.
Un età media di appena 21,6 anni,con ben sei di loro esordienti assoluti nel campionato di serie B, hanno saputo metterci le loro migliori qualità tecniche e fisiche miscelate da buona personalità.
Auguro a tutti loro di continuare a maturare come uomini e come giocatori di basket per raggiungere traguardi ancora migliori.
È stata una stagione difficile.
Però noi siamo stati antifragili. Abbiamo tratto vantaggio dagli errori,dal disordine,dagli eventi inaspettati,dalla volatilità.
Nell’incertezza ci siamo migliorati.
C’è stato il coraggio nel mettere in campo tanti giocatori giovani, con consapevolezza, assumendosi le responsabilità e facendo fatti e non parole.
Buona vita e buona pallacanestro a tutti.
Grazie ancora.

Related posts

Leave a Comment