Gravina e Abete al Comitato Regionale Lazio: “Unità d’intenti per superare la crisi”

E’ proseguito presso il Comitato Regionale Lazio della Lega Nazionale Dilettanti a Roma il tour di incontri con i rappresentanti del calcio di base del presidente della FIGC Gabriele Gravina che ha raccolto l’invito del Commissario Straordinario della LND Giancarlo Abete. Un programma di visite nelle sedi regionali di tutta Italia che Gravina ha inaugurato all’indomani della rielezione alla guida del calcio italiano lo scorso febbraio e che in dieci mesi si è quasi completato del tutto. La riunione di oggi, infatti, segue quelle già effettuate in Sardegna, Toscana, Emilia Romagna, Abruzzo, Campania, Piemonte Valle d’Aosta, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Marche, Puglia, Calabria, Bolzano, Trento, Molise e Sicilia. Insieme al Commissario Abete, Gravina ha incontrato il Consiglio Direttivo del Comitato presieduto da Melchiorre Zarelli affrontando diversi temi sensibili per il calcio dilettantistico e giovanile.

L’unità d’intenti della Lega, le problematiche legate al proseguimento dell’attività agonistica, la tutela della salute e le sfide legate alla pandemia sono solo alcuni degli argomenti affrontati nella riunione con i consiglieri ai quali Gravina si è rivolto in modo accorato: “E’ una giornata speciale perché, nonostante il periodo difficile, stiamo riaffermando la centralità degli organi di rappresentanza del calcio dilettantistico, con la partecipazione a questi incontri sia del presidente federale sia dei vertici della LND, oggi rappresentati da Giancarlo Abete. La metodologia e la serietà con cui si sta operando all’interno della Lega Dilettanti hanno contribuito a ristabilire serenità in un mondo che non sente il bisogno di ulteriori fibrillazioni oltre a quelle dovute a questa maledetta pandemia”.

“Colgo l’occasione per ringraziarvi – ha continuato Gravina – il calcio dilettantistico sta soffrendo come e più di altre realtà del nostro movimento, ma non ha mai smesso di profondere energie, passione e spirito di sacrificio. Solo uniti possiamo fronteggiare la crisi generata dal Covid-19”.

“Per me oggi è un po’ come tornare a casa – ha esordito l’ex presidente federale Abete, ricordando la fondazione del club aziendale a metà anni ’50 e militante proprio nelle categorie dilettantistiche – siamo impegnati nel ristabilire centralità alla LND attraverso un programma che vede la concertazione e il coinvolgimento di tutti i Comitati Regionali. Abbiamo accorciato le distanze con i territori e ristabilito le priorità dell’agenda della Lega Dilettanti, che porterà quanto prima alla celebrazione dell’Assemblea elettiva”.

Related posts

Leave a Comment