Terzo appuntamento del 2022, undicesimo della stagione agonistica per i nuotatori della Serapo Sport Gaeta e Circolo Canottieri Aniene 1892.

Pioggia di record ed ottime prestazioni tecniche e cronometriche per i giovani allievi che si allenano nella piscina dell’Hotel Serapo di via Firenze, Gaeta.
Due gare eccellenti per Davide Cancelliere nel 100 dorso con il significativo tempo di 55.84, vinceva la serie più veloce del concentramento B, nella piscina dell’AQUANIENE The Sport Club in Roma. Si collocava al secondo posto della graduatoria nazionale tra i ragazzi del 2007. Si migliorava anche nel 100 stile libero un quarto d’ora prima , confermando la crescita tecnica ma anche fisica e caratteriale che non gli permettevano di poter effettuare anche più gare di alto livello nella stessa sessione.
Non da meno Matteo Medina si cimentava nelle gare più ostiche del programma natatorio, otteneva il record personale nel 200 farfalla e confermava il suo tempo nei 1.500 stile, avvalorando ancora di più i notevoli passi avanti fatti, frutto anche lui della cantera dei nuotatori gaetani di Roberta Serrapede e Carlo Giacomo Spaziani.
Tutti da record anche i ragazzi compagni di squadra e di allenamento che si miglioravano sensibilmente nel 100 stile libero.
Gabriel Natale dominava nettamente la sua serie, imponendo un ritmo forsennato che sgretolava gradualmente le resistenze dei suoi competitor.
Valerio Padovani nonostante penalizzato dalla corsia laterale si migliorava di sei decimi. Domenico Broccoli aveva la meglio nella sfida fratricida con Marco Mitrano e Lorenzo Antonelli, ottenevano tutti e tre i loro best time.
Inoltre il Broccoli poco dopo si concedeva il bis anche nel 100 dorso.
Strepitoso Nicola Chinappi nel 1.500 stile libero. Il forte mezzofondista di Formia, con tenacia e la capacità di tirare fuori il meglio di se in situazioni difficili e complicate, utilizzando la grande caparbietà che lo contraddistingue, sgretolava il suo precedente record di 23 secondi e otteneva anche il tempo per entrare a far parte della squadra campione d’Italia dell’Aniene.
In ambito femminile migliori prestazioni personali nel 50 farfalla e 50 stile per le cadette e capitane della squadra, Francheska Festa e Giada Lunardo.
Record personali per la junior Vittoria Matarazzo nel 50 e 400 stile libero. La forte mistista gaetana sta ritrovando costantemente la giusta convinzione e concentrazione, condizioni indispensabili per un atleta che vuole ambire e riconfermarsi al livello nazionale raggiunto lo scorso anno.
Tutte da elogiare le piccole della categoria ragazze che a suon di risultati e performance continuano la loro crescita tecnica, avvicinandosi sempre di più al nuoto che conta.
Diana Macera scende sotto il muro dei 30” nel 50 stile e si migliorava di 6 secondi nel 200 rana, sempre più convinta delle sue notevoli potenzialità.
Sofia L’Imperio e Julien Palumbo limano nettamente il loro best time nel 200 dorso e 50 stile libero, confermando la costante crescita tecnica ma soprattutto di autostima.
Ginevra Costanzo otteneva la sua migliore prestazione personale nel 50 stile ma è ancora alla ricerca di una nuotata regolare e redditizia nel 200 rana.
Alice Esposito bloccata da un ansia di prestazioni ingiustificata, non riusciva ancora ad esprimersi al meglio delle sue reali capacità in vasca da 25, nonostante ciò otteneva il suo record nel 50 e 400 stile libero.
Ludovica Lombardi ancora non al top di una condizione psicofisica adeguata alle sue grandi potenzialità otteneva un discreto crono nel 50 stile ma deve ancora ritrovare il feeling con il 400 stile, gara che più si addice alle sue caratteristiche fisiche e tecniche.
Ginevra Valente forse distolta da altri pensieri più importanti o appagata dalla grande performance della settimana scorsa che l’ha qualificata ai campionati italiani giovanili si confermava su i suoi standard nel 50 stile, mentre cedeva nettamente subito dopo nel 50 farfalla.
Sempre più soddisfatti gli allenatori, professore Carlo Giacomo Spaziani, il dottore in scienze motorie Pietro Asaro che cura la preparazione atletica in palestra e l’allenatore Enzo Baldassarre.
“Finalmente scevri da ogni condizionamento negativo, tutti gli allievi sono altamente motivati e credono nel programma e negli obiettivi di livello nazionale che la società sta cercando di portare avanti. Remano quotidianamente senza tentennamenti nella stessa direzione e questo è fondamentale per il raggiungimento di traguardi ambiziosi. È uno sport che non ti regala nulla, non mente e non ti illude. I risultati sono frutto del costante impegno ed applicazione che poi è il vero significato e valore della vita. Si raccoglie quello che si semina, chi più e meglio da’ più riceve”.
In foto la squadra dei categoria al completo.

Related posts

Leave a Comment