Atletica e Pasticceria “Festa della Mamma 2022 – Lingua Madre”, vince l’allegria e la voglia di ripartire

Bisognava tornare come ai vecchi tempi prima del COVID. Bisogna tornare a sorridere, a vivere, a divertirsi. A correre per le strade, cantare, mangiare, riflettere e tanto altro.

L’Azione Cattolica di Minturno, con a capo Emilia Alicandro e Italia Tuccinardi, ha organizzato una manifestazione importante annuale in occasione della Mamma: “Festa della Mamma 2022 – Lingua Madre”, gara di Atletica (per essere precisi, una sgambettata per le strade del paese) e gare di Torte. Ha vinto l’allegria e la voglia di ripartire.

Quest’anno, si è avuti anche la produzione di assaggi di dolci prodotti all’estero.

Le novità di quest’anno è che c’è stato anche un periodo di riflessione di 5’ alla Cattedrale di San Pietro Apostolo e una rassegna di apertura alla Lettura di libri importanti.

Ma andiamo in ordine.

Per quanto riguarda l’Atletica, è stata una corsetta o sgambettata con inizio alle h.15,30.

Il percorso è il solito.

Da Piazza Annunziata (adiacente la Chiesa di SS. Maria dell’Annunziata e il Circolo Giovanile Oratorio “Mons. Salvatore Fedele) di Minturno, si è giunti all’imbocco di Via Principe di Piemonte (principale via di Minturno), Piazza Roma o Portanova, Piazza Mercato, Corso Vittorio Emanuele III (principale via del Centro Storico di Minturno), Largo San Pietro con riposo di 5’ e intervento della prof.ssa Emilia Alicandro. Poi, si è ripartiti continuando sempre per il Corso Vittorio Emanuele III in direzione “Cappella”, così viene chiamata la zona perché, all’uscita del centro storico ed inizio del “curvone”, c’era una piccola chiesetta o una cappella in cui molti fedeli si fermavano sia la mattina nell’andare al lavoro e sia al ritorno da lavoro con preghiera da fare alla “Madonnina”). Poi, Via dei Fossi, Via Armando Diaz (strada che collega Minturno a Tufo) e di nuovo Piazza Annunziata.

Ecco tutte le classifiche.

Nella categoria Piccoli (fino a 8 Anni), Guido Corbo, Arianna Cossuto, Gioia Fedele.

Nella categoria Medi, Danilo Signore, Francesco De Meo, Camilla Di Fante (convocata con la Rappresentativa Lazio nella categoria Esordienti Femminili ai Campi dell’Acqua Acetosa a Roma: è una dei talenti calcistici femminili del Lazio)

Nella categoria Mamme, Lucia Iazzetta, Antonietta Zenzillo (classe ’62), Cesarina Innesti.

Alle h.17, c’è stata la gara delle Torte, causa pioggia, si è svolta dentro l’Oratorio. E’ stata una bella competizione con belle sorprese.

A Unanime, nel settore Gusto, vincono Maria Ferrante (Torta La Fragolosa) e Pasqualina Faddanno (Keneki).

Nell’estetica, vittoria per Desiree Papa (già brava da piccola: Mamma Che Torta) e Mrs. La Gioia. (La Gioia). E’ stata preperarata anche una torta del Mexico da Isabel Guevara Rojas.

Alle h.18 c’è stata la novità: l’inaugurazione della Rassegna “Minturno tra le pagine” dove ci si apre al mondo della lettura legandosi sempre al comune minturnese. A presentare, c’è stata Versusca Menna con la partecipazione di Emilia Alicandro ed Elisa Venturo, vice sindaco del Comune di Minturno. Parole quelle di Verusca Menna che sono entrate nel cuore dei presenti dove si invita alla classica lettura e tralasciare la modernità degli E-Book, podcast, ecc.

Una bella manifestazione che vede l’Azione Cattolica di Minturno sempre protagonista con i giovani per dare un miglior futuro e a una riunione di tutto il paese con tante iniziative.

Altre manifestazioni non mancheranno. Un paese intero è cresciuto in questo oratorio ed Emilia Alicandro, in collaborazione con Italia Tuccinardi ed altri, ha continuato il percorso di Padre Mario Siniscalco che ha raccolto tanti giovani in iniziative ed altro. Che questo cammini possa continuare in eterno.

IN FOTO: I partecipanti alla partenza.

ALDO CONTE

 

Related posts

Leave a Comment