La Calise Cup 2022 regala emozioni tra partite, danze, unione tra popoli, gioia ritrovata ed un gran botta di vita in giro per tutta la città.

La 21esima edizione del torneo internazionale ed EBT di Beach Handball chiude il sipario e lo fa andando anche oltre le aspettative degli organizzatori, passati da una scorsa edizione difficile da gestire per l’emergenza Covid, i numerosi tamponi effettuati e lo scarso numero di adesioni (ancora si ringrazia le società presenti, in particolar modo le amiche croate del BHC Zagreb vista lunga trasferta) ad un’edizione con ritrovata libertà, gioia di tornare a vivere, ballare, cantare e divertirsi dentro e fuori dal rettangolo “dorato”. Sulla spiaggia di Serapo sono state numerose le gare disputate in una tre giorni fatta di caldo torrido, ritrovate esultanze, abbracci, serate in discoteca, visite turistiche, nuove amicizie che nascono, cotte estive perchè no, unione tra popoli di diversa nazionalità e cultura ma soprattutto la rinascita di una disciplina sportiva che unita al turismo è diventato un must dell’estate gaetana, ovvero il Beach Handball con la sua Calise Cup ed il 33° Memorial dedicato all’indimenticato Francesco Calise.

Dopo due giorni intensi di partite Seniors e giovanili, Domenica 3 Luglio il livello si alza notevolmente ed a regnare è l’equilibrio in campo per le semifinali e finali.
 
Nella prima semifinale maschile ha la meglio il team olandese Camelot Handball Tilburg sui campani dell’Handball Lanzara rispettando i favori del pronostico mentre nell’altra semifinale lo scontro è stato vinto dal Gaeta Handball 1984 che ha dovuto sudare contro gli ostici greci dell’AEP Panorama.
Per aggiudicarsi il terzo gradino del podio maschile, in campo ci sono Handball Lanzara 2012 e gli ospiti greci dell’AEP Panorama, i quali danno vita ad una finale 3/4° posto davvero avvincente e vinta con orgoglio e carattere dai ragazzi ellenici di Alexandros Vrachiolodis.
Infine aggiudicarsi la finalissima è il quotato Camelot Handball Tilburg di Bas Van Den Dungen (dal 2004 a Gaeta numerosissime volte ed ormai ambasciatore in Olanda) che ha la meglio contro un Gaeta mai domo e che ha sciupato purtroppo nell’ultima parte del secondo set nonostante il +8, per essere recuperata e superata sul finale.
 
Nelle semifinali femminili ad imporsi sono Blue Teame e Camelot Handball Tilburg 2 rispettivamente contro Pallamano Grosseto e Camelot Handball Tilburg, entrambe per 2-0.
 
Finale del 3°-4° posto veramente avvincente e coinvolgente, anche grazie alle innumerevoli parate dell’estremo difensore Sara Fontani, impeccabile in numerose situazioni ed anche negli shoot – out poichè dopo i primi due set terminati sull’1-1, si è deciso tutto nella lotteria dei rigori in movimento, vinti dalla compagine olandese.
In finale le azzurre di Dani Lara Cobas gestiscono bene il match, giocano con tranquillità ed al suono della sirena è 2-0 per Bertolino e compagne e può iniziare la festa in campo. La Calise Cup si conclude tra balli di gruppo che dimostrano ancora una volta la filosofia di questa disciplina, ovvero il Fair Play. Le ragazze olandesi danno il via all’ormai noto balletto sulle note di Der Lichts e si scatena la festa in campo.
 
Poi tra raggaeton, grazie a Diana Kobilica che dirige la banda azzurra, le premiazioni accerchiare da un’atmosfera più che giovale ed il sirtaki del team greco dell’AEP Panorama si chiude anche l’edizione 2022 della Calise Cup e ci si dà appuntamento al 2023 tra saluti, alcuni anche commossi vista la bellissima aria respirata, abbracci e promesse di rivedersi nelle varie città e l’anno prossimo a Gaeta, il torneo internazionale di Beach Handball mette la seconda per il ritorno alla normalità con la speranza di ingranare la terza nel 2023 e poi ripartire col turbo come le passate edizioni in cui a Gaeta erano presenti nello stesso anno formazioni ed arbitri da numerosissime nazioni d’Europa e qualche volta anche del mondo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Related posts

Leave a Comment